Piedi gonfi: cause, rimedi e prevenzione

Piedi gonfi: cause, rimedi e prevenzione Rimedi

Sono molte le persone che soffrono di piedi gonfi, soprattutto a ridosso della primavera/estate laddove le temperature si alzano e contribuiscono all’insorgere del problema. Checchè se ne dica, però, non parliamo di una condizione che riguarda le sole donne o per lo più gli anziani come invece saremmo portati a pensare: i piedi gonfi sono statisticamente più tendenti a colpire il gentil sesso, ma anche gli uomini hanno motivo per cui tenersi bene allerta! Scopriamo quindi le cause di questo problema soprattutto perchè conoscendone i fattori scatenanti possiamo estrapolarne i metodi di prevenzione e di cura (qualora il problema dovesse ormai aver preso forma).

Le principali cause del gonfiore ai piedi

Sono diverse le ragioni che possono dare origine ai piedi gonfi. Quella che va per la maggiore ha a che fare con un funzionamento anomalo del sistema di espulsione dei liquidi: questi infatti, non riuscendo a venir fuori, finiscono con l’accumularsi negli arti inferiori (cosce, polpacci e piedi, per l’appunto). Questo ristagnamento avviene per lo più a causa di problemi circolatori ma anche per via della perdita di liquidi da parte dei vasi linfatici: i liquidi, in sostanza, anzichè essere utilizzati per idratare le cellule rimangono incastrati tra una cellula e l’altra. E da qui proviene quel gonfiore che prende spesso il nome di edema.

E se il motivo più frequente del gonfiore ai piedi è sicuramente dovuto al ristagnamento dei liquidi, da non sottovalutare vi sono anche altre casistiche. Come la tensione muscolare e un’eccessiva stanchezza, ad esempio, ma anche una dieta eccessivamente ricca di sale che induce il corpo a trattenere i liquidi anziché a liberarli come dovrebbe. Infine, ma non per questo meno importante, è comprovato e ormai noto a tutti che anche uno stile di vita sedentario è all’origine di problemi di gonfiore.

Piedi gonfi: come prevenire l’insorgere del problema

Alimentazione – Per sconfiggere e al tempo stesso prevenire i problemi di gonfiore dobbiamo innanzitutto puntare sull’alimentazione che, tanto per cambiare, svolge un ruolo di primissimo piano. Abbracciare una dieta alimentare ricca di cibi freschi e ad alto contenuto di acqua (come frutta e verdura) aiuta il corpo ad assumere i liquidi necessari per un suo corretto funzionamento ma al tempo stesso lo sostiene nella fase di drenaggio: il quantitativo di sale presente al suo interno che di norma porterebbe al ristagno dei liquidi (e come di riflesso ai piedi gonfi), infatti, con una massiccia assunzione di acqua tende ad abbassarsi progressivamente.

E se i cibi ricchi di acqua aiutano davvero tanto, per ovvie ragioni una grande mano ci viene altresì data da un’assunzione costante di acqua: due litri al giorno sono il quantitativo ideale, ma a chi dovessero piacere consigliamo anche di concedersi tisane depurative (la più famosa delle quali è quella al finocchio). Alimentazione da una parte e assunzione d’acqua dall’altra sono due fronti diversi ma che in fondo in fondo camminano di pari passo: si tratta della via più naturale, benefica e meno invasiva per aiutare il corpo a depurarsi da tutte le scorie.

Stile di vita – Ma non dobbiamo pensare che per risolvere i problemi di gonfiore si possa fare a meno di uno stile di vita che è sano anche al di là della sola alimentazione. Trascorrere troppe ore della propria giornata seduti davanti a una scrivania, ad esempio, è assolutamente controproducente: se siamo spinti a dover rimanere per lunghe ore seduti in ufficio perchè è il nostro lavoro a richiedercelo, non è un problema, poichè l’importante è ritagliarsi uno spazio della giornata interamente dedicato al recupero fisico.

Basta anche solo un’oretta di movimento da replicare un paio di volte a settimana per fare in modo che la circolazione venga ripristinata al suo corretto funzionamento. Come farlo, poi, sta a nostra totale discrezione: possiamo passeggiare, fare footing, darci allo sport, iscriverci in piscina o in palestra, fare qualche piacevole pedalata in bicicletta e tanto altro ancora. L’importante è muoversi!

E no, non serve a nulla mangiare bene e muoversi parecchio se, al termine del nostro “capitolo sano di vita” ci concediamo qualche sigaretta o magari un po’ di alcool. La moderazione di certo non è nemica, ma è chiaro che cercare di evitare in toto questi autentici nemici di uno stile di vita sano è quanto di più sensato potremmo pensar di fare.

Rimedi ad hoc – Altri rimedi naturali per risolvere e al contempo prevenire il problema dei piedi gonfi, poi, sono rappresentati da massaggi, infusi e pediluvi. I massaggi, effettuati dolcemente e con un movimento che parta dal basso verso la zona alta della gamba, aiutano i muscoli a drenare i liquidi in eccesso; a questo proposito consigliamo di spalmare sulle zone interessate anche lozioni ed oli a base di menta piperita o ginko che come noto stimolano la circolazione.

Già accennate poc’anzi, le tisane sono un altro valido supporto che potremmo far nostro per guidare al meglio la missione anti-gonfiore; gli infusi a base di finocchio sono sicuramente i più consigliati, ma anche tisane a base di vite producono effetti notevoli in quanto a riduzione degli edemi e a protezione dalle patologie cardiovascolari.

I pediluvi, infine, sono probabilmente il rimedio più antico ed economico che ci sia: immergiamo i piedi per qualche minuto in un catino di acqua calda e poi spostiamoli per una manciata di secondi in quello con acqua fredda: il cambio di temperatura stimola la circolazione avviando quel meccanismo drenante che tanto ci sta a cuore! In ogni caso va comunque bene dotarsi di un solo catino, in tale evenienza però, adeguatamente riempito di acqua tiepida e magari arricchito di qualche goccia di olio essenziale a base di lavanda, limone o menta.

Share