Terapia e cura per la scabbia nelle cocorite

Eleonora Teragnoli

La cura per la scabbia nelle cocorite fa riferimento a una dermatosi parassitaria decisamente molto diffusa. Tra le malattie cui il becco del nostro pappagallino può incappare più facilmente, essa è anche chiamata rogna del becco (per l’appunto) ed è provocata da un gruppo di acari che, scavando piccoli passaggi nel becco dell’uccellino, recano
la presenza di piccole croste grigiastre, granulose e spugnose. Dalla base, la scabbia può estendersi su tutto il becco e causarne, volendo, una crescita anomala. Oltre che il becco, poi, tale patologia può attaccare anche le zampe del soggetto, le cosce e la zona anale. Per evitare la morte del pappagallo, è bene procedere fin da subito con una cura per la scabbia nelle cocorite.
Ma vediamo di capirne qualcosa in più!

Terapia e cura per la scabbia nelle cocorite Malattie

Perché è così importante una cura per la scabbia nelle cocorite

Per le cocorite, il becco è tanto importante quanto per noi lo sono le mani. Grazie a questa protuberanza, infatti, i pappagalli sono in grado di fare praticamente di tutto: mangiano, comunicano, puliscono con cura le piume e si difendono da eventuali attacchi. Per tali ragioni, dunque, è di estrema importanza che il becco sia tenuto in salute e in buone condizioni igieniche.
Per quanto riguarda la cura per la scabbia nelle cocorite, essa deve essere presa quanto più in tempo possibile, in modo da non provocare danni cui poi è molto difficile, se non impossibile, rimediare.
Continuate a leggere per sapere quanto più c’è da sapere in merito alla cura per la scabbia nelle cocorite!

Terapia e cura per la scabbia nelle cocorite Malattie

In cosa consiste la cura per la scabbia nelle cocorite

La cura per la scabbia nelle cocorite non prevede nulla di faticoso, né di difficile. Ovviamente, lo ripetiamo, è molto importante prenderla dai principi del suo manifestarsi. Per la precisione, dunque, la cura per la scabbia nelle cocorite consiste nello spennellare sul becco una goccia di olio di paraffina, un paio di volte al giorno per una decina di giorni. Tale cura per la scabbia nelle cocorite dovrebbe essere sufficiente a risolvere il problema, in quanto la paraffina soffoca gli acari e la consistenza dell’olio permette di rimuovere facilmente le croste grigiastre. Naturalmente, anche la gabbia e gli oggetti con cui normalmente il pappagallo entra in contatto dovranno essere accuratamente sterilizzati con un acaricida.

Terapia e cura per la scabbia nelle cocorite Malattie

Prevenzione e cura per la scabbia nelle cocorite

Sterilizzata la gabbia, utilizzate quanto prima un anti-acaro per prevenire in futuro l’eventuale ricomparsa del problema e somministrate al pappagallo un multivitaminico (prevalentemente a base di Vitamina A) che rafforzi il suo sistema immunitario. Infatti, come succede anche all’essere umano, alcune malattie (per le cocorite, la rogna del becco) si presentano quando le difese risultano essersi abbassate.

La cura per la scabbia nelle cocorite: i casi più seri

Qualora la cura per la scabbia nelle cocorite sopra descritta non sia sufficiente a risolvere il problema, il veterinario potrebbe consigliarsi l’uso topico di un farmaco specifico per una decina di giorni.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.