Quali sono le controindicazioni della pillola del giorno dopo

Quali sono le controindicazioni della pillola del giorno dopo Farmaco

La Pgd, meglio conosciuta come pillola del giorno dopo, è un contraccettivo post-coitale da assumere entro 72 ore dal rapporto sessuale, qualora si sia verificato un incidente che potrebbe diventare causa di una gravidanza indesiderata.
Composta principalmente di Levonorgestel, un principio attivo che agisce bloccando l’ovulazione, è in alte percentuali efficace al fine di evitare l’impianto dello spermatozoo nella cellula uovo.
Se l’impianto è già avvenuto, però, essa non si comporta assolutamente da pillola abortiva, ma diventa anzi senza dubbio innocua per l’embrione.
Quali sono, però, per il corpo umano, gli effetti e le controindicazioni della pillola del giorno dopo?

Precauzioni per l’uso: effetti e controindicazioni della pillola del giorno dopo

E’ ormai ben chiaro che la pillola del giorno dopo non fa miracoli. Essa non è infatti in grado di impedire che uno spermatozoo entri in un ovulo e va assunta in maniera estremamente tempestiva. Se presa entro le prime 24 ore, la sua efficacia può essere pari anche al 95%, nelle 48 ore scende tra il 60 e il 90% per ridursi sempre più allo scoccare delle 72 ore. Ciò che la pillola fa è semplicemente bloccare l’ovulazione e inibire il trasporto dello sperma. Ecco perché risulta essere dunque estremamente efficace se l’ovulazione non è ancora avvenuta.

Quali sono, infine, le controindicazioni della pillola del giorno dopo?

Non è stata dimostrata l’esistenza di controindicazioni della pillola del giorno dopo. Trattandosi comunque di un farmaco e contenendo il suddetto Levonorgestel (presente anche nella pillola contraccettiva), essa non va assunta regolarmente come metodo per evitare gravidanze indesiderate, o potrebbe causare problemi sulla regolarità del ciclo mestruale. Può verificarsi che comporti leggeri disturbi quali nausea, vomito, perdite ematiche, cefalea, flusso più abbondante, dolore al basso addome e al seno.
Non va infine somministrata a donne affette da malattie epatiche gravi o da sindromi di malassorbimento ed è importante prestare attenzione ai farmaci con cui essa va a scontrarsi. Non andrebbe presa, infatti, insieme a barbiturici, fentoina, ritonavir, che ne compromettono l’efficacia, e molti altri (leggili tutti nei figlietti illustrativi contenenti le controindicazioni della pillola del giorno dopo o chiedi al tuo medico).

Share