Controindicazioni eritritolo, quali sono

Controindicazioni eritritolo, quali sono Dieta

 

Prima di parlare delle controindicazioni eritritolo è opportuno capire di che tipo di sostanza si tratta e qual è effettivamente il suo uso. I primi ad utilizzare l’eritritolo in alimentazione sono stati gli americani, si è scoperto come questo prodotto generato da frutta ed alimenti fermentati potesse addolcire l’alimentazione di tutti, ma senza quelle preoccupazioni legate al mondo degli zuccheri. Può essere quindi considerato un dolcificante molto più sano, adatto ad uno stile di vita più corretto.

 

Vantaggi eritritolo

Le controindicazioni eritritolo non sono così evidenti, anche se è stato oggetto di studio per i possibili effetti cancerogeni, cosa poi assolutamente smentita dai vari esami. Si può quindi dire come l’eritritolo sia un valido sostituto del normale saccarosio, praticamente il sapore è molto simile, se non addirittura lo stesso, ma ha un ridottissimo apporto di calorie, si parla di 0,2 calorie per grammo, quindi un dolcificante assolutamente dietetico. Rispetto inoltre agli altri zuccheri, l’eritritolo viene assorbito completamente dall’intestino tenue ed essere poi espulso facilmente attraverso l’urina. Un altro punto a favore di tale sostanza riguarda l’indice glicemico, infatti l’eritritolo non aumenta la glicemia, ossia il valore della concentrazione del glucosio nel sangue. Proprio tale vantaggio fa dell’eritritolo un ottimo dolcificante per i diabetici.

 

Controindicazioni eritritolo

Fino ad ora non sono state riscontrate evidenti controindicazioni eritritolo, eppure qualche elemento negativo c’è, ma non è considerato così pericoloso per la salute umana. Si può parlare di controindicazioni eritritolo solo nel momento in cui se ne assume in quantità piuttosto eccessive, infatti può avere un potere alquanto lassativo, se ne dovrebbe assumere tra 0.5 e 1 gr per Kg di massa corporea.

Share