Pressione alta: cause e rimedi naturali

Pressione alta: cause e rimedi naturali Rimedi

La pressione alta o ipertensione è un fenomeno che coinvolge un numero davvero importante di persone e che, in particolar modo, punta dritto ad pubblico femminile e ad una fascia di persone non necessariamente anziana (già dai 30 anni in poi si è considerati sotto l’occhio del ciclone).

Parliamo di una condizione nell’ambito della quale le arterie, contraendosi, impediscono al flusso del sangue di scorrere come dovrebbe; in questo modo il cuore ne risulta affaticato e deve aumentare ulteriormente il suo sforzo affinché la circolazione venga rimessa a norma.

E’ evidente che ci troviamo dinanzi a un “malfunzionamento” e che come tale va trattato, anche perchè non prevenire né curare tempestivamente l’ipertensione aumenta il rischio di contrarre gravi danni al cuore, alle arterie, al cervello, ai reni e ad altri organi vitali per il nostro organismo, così come incrementa la probabilità di incorrere in ictus e infarti che come noto sono tra le maggiori cause di morte.

Pressione alta: cause e sintomi

Le Cause della pressione alta sono per lo più legate ad uno stile di vita non perfettamente sano: una particolare propensione alla sedentarietà, un carattere piuttosto ansioso e l’esposizione ad accentuati periodi di stress sono senz’altro fattori che concorrono all’ipertensione. Ma anche problemi ormonali, disturbi alla tiroide o ai reni, uso di droghe o di determinati medicinali, assunzione costante di alcool, tabagismo e malattie cardiovascolari non possono certo dirsi comportamenti corretti sotto questo punto di vista.

Un ruolo di primissimo piano però, lo riveste anche l’alimentazione, che se portata a dover fare i conti con una costituzione fisica peraltro debole finisce col dare non pochi problemi: tanto caffè o tanto sale a tavola, ad esempio, sono da considerarsi fattori di rischio.

I Sintomi tramite i quali possiamo accorgerci di esser finiti preda della pressione alta, invece, non sono esattamente facili da identificare. Ed è proprio questa la ragione per la quale molte persone ignorano persino di soffrire della patologia. Resta il fatto che l’ipertensione, in genere, è solita manifestarsi tramite mal di testa, problemi alla vista, senso ingiustificato di stanchezza, vertigini, ronzio alle orecchie, nervosismo a fasi alterne, palpitazioni, sanguinamenti del naso e non di meno fenomeni di vampate di calore.

Come evidente parliamo di aspetti che sono del tutto riconducibili a tante altre patologie che magari con l’ipertensione non hanno nulla a che vedere, pertanto il consiglio è sempre quello di rivolgersi a un medico per riuscire ad inquadrare il problema con maggiore efficacia.

I rimedi naturali contro la pressione alta

Possiamo combattere il fenomeno della pressione alta certamente tramite una serie di farmaci specifici, ma per fortuna anche grazie a un corposo elenco di rimedi al 100% naturali e che in quanto tali possiamo esser sicuri non nuocciano alla nostra salute! Vediamo quali sono i più utilizzati in questo senso.

Antibiotico naturale per eccellenza, l’aglio è munito di un principio attivo che sotto il nome di allicina riverbera proprietà benefiche per il sangue: questa sostanza è infatti capace di rendere più fluido il sangue e di elasticizzare l’aorta dando immediati benefici a chi soffre di ipertensione. Anche ortaggi verdi come cetriolo e sedano rivestono un ruolo d’eccezione, tanto è vero che mangiati crudi quotidianamente scuotono il sistema circolatorio migliorando la pressione arteriosa; e se banane e frutta secca non ci dispiacciono, tanto meglio, perchè l’elevato contenuto di potassio presente in questi frutti non fa che ridurre la pressione arteriosa in maniera naturale ed efficace.

Il magnesio è un elemento che dà innumerevoli benefici al corpo umano tra i quali, neanche a dirlo, anche quello di tenere sotto controllo la pressione (e di tenere a bada persino lo stress, giusto per agire anche un po’ di prevenzione!). Buono e dalle note pungenti, il cioccolato nero ha un alto quantitativo di polifenoli che favoriscono la dilatazione e l’elasticità dei vasi sanguigni.

Molto efficace è il biancospino i cui fiori e le cue foglie scatenano effetti benefici per il nostro apparato cardiovascolare; più in particolare è stato provato che questa pianta abbia la capacità di favorire un’azione ipotensiva, ovvero di “tranquillizzare le acque” dando modo al sistema circolatorio di scorrere in maniera assai più equilibrata e al sistema nervoso di reagire con meno iperattività.

Certamente meno note ma non per questo meno potenti, infine, sono altre piante che come il celidonio, la pervinca, il tiglio, il vischio e l’olivo sono implicate nel trattamento naturale dell’ipertensione. Le si può utilizzare con molta praticità tramite un gustoso decotto: si fa bollire l’acqua, si immergono le foglie della pianta prescelta (o anche di un mix tra loro), successivamente si procede a filtrare et voilà, si serve in tazza! Questi infusi peraltro non si limitano alla sola azione anti-ipertensione, ma hanno proprietà depurative e diuretiche nonché importanti effetti disintossicanti che aiutano a ridurre grassi, acidi e zuccheri nel sangue.

Consigli utili per prevenire l’ipertensione

E’ fuor di dubbio che agire di prevenzione sia gran lunga meglio che doversi barcamenare tra i rimedi, o no? Per ridurre il rischio di finir vittime della pressione alta il consiglio è quello di abbracciare una dieta povera di caffé e di sale (quest’ultimo è la prima causa di ipertensione), di proiettarsi verso uno stile di vita libero dal fumo e dall’alcool che tendono a indurire le arterie, di tenere sempre sotto controllo l’ansia e lo stress (magari anche tramite attività mirate come la meditazione o lo yoga), e per finire darsi ad una vita più movimentata e libera dalla sedentarietà. Insomma, una quotidianità più sana sotto qualsiasi punto di vista è quanto di più efficace possa esserci per prevenire seriamente il problema della pressione alta!

Share