Pulizia profonda del viso: guida fase per fase

Pulizia profonda del viso: guida fase per fase Benessere   Se avete bisogno di fare la pulizia del viso ma non volete ripetutamente recarvi in un centro estetico, allora potreste pur sempre prendere in considerazione dei metodi fai da te che vi diano l’opportunità di procedere spedite col vostro obiettivo, e farlo al tempo stesso in maniera assolutamente low cost. Quali stratagemmi adottare, dunque, per una pulizia del viso fattibile in totale autonomia?

Struccarsi – Prima di tutto, nel caso in cui siate truccate, dovreste iniziare il trattamento eliminando tutte le tracce di trucco presenti sul viso: liberarsi quindi del fondotinta, del blush, del mascara, del matita e via dicendo facendo uso di un normalissimo latte detergente è per così dire lo step numero uno. Se avete più tempo a disposizione potete pur sempre provare a realizzare in totale autonomia degli struccanti fai da te, ma sappiate comunque che un buon latte detergente vi risparmia tempo, è acquistabile con pochi euro alla mano e solitamente non è neanche troppo pericoloso per la pelle (anzi, in genere non c’è poi grande chimica in questo prodotto)!

Dilatare i pori – Dopo esservi struccate dovete lavorare per dilatare i pori della pelle del viso in maniera tale che la pulizia possa andare fino a fondo e non rendersi tale solo in superficie. Come fare? E’ molto semplice: fate uso dei suffumigi a base di acqua calda, camomilla e bicarbonato per dilatare i pori della pelle (e nel caso in cui siate raffreddate o abbiate un po’ di tosse, beh, ricevereste benefici anche sotto questi punti di vista!). Bastano 10 o 15 minuti con il viso rivolto verso il vapore acqueo e con un asciugamano posto sulla testa per assorbire al meglio tutti principi sprigionati dall’acqua bollente.

Peeling – A questo punto, dopo esservi struccate per bene e dopo aver dilatato i pori, potete anche andare avanti incontrando il processo vero e proprio di pulizia. In questa fase, detta di esfoliazione o di peeling, non dovete far altro che eliminare tutte le cellule morte rimaste imprigionate nel viso. Per farlo bisogna preparare uno scrub per il viso che è molto semplice da realizzare, soprattutto perchè i migliori scrub fai da te possono anche essere realizzati mediante degli ingredienti che sono presenti in ogni casa! Sappiate tuttavia che nel caso in cui non siate disposte a prepararvi da sole uno scrub, in commercio esistono tante soluzioni monodose vendute per pochi euro che vanno comunque verso questa direzione.

Detergere la cute – Dopo aver fatto lo scrub potete anche detergere la pelle con un comune latte detergente o utilizzando un tonico naturale come l’acqua di rose. Anche qui potete prendere in considerazione l’idea di realizzare da sole una soluzione detergente, ma dati i tempi spesso proibitivi e un procedimento che per la pulizia del viso è lungo già di suo, capiamo bene come questa idea possa essere poco pratica. Perciò se non avete né tempo né voglia di procedere col fai da te, sappiate comunque che un latte detergente di quelli che si trovano in negozio o in erboristeria o in farmacia va più che bene per questo tipo di proposito!

Se volete e se avete tempo per farlo, in questa fase potete anche sostituire il latte tonico con una maschera di bellezza che, in teoria, tende a migliorare ancor di più il lavoro fatto fino a questo momento. Di maschere di bellezza ne esistono a iosa nella grande distribuzione, ma stavolta tenete sempre sott’occhio la composizione perchè è probabile che nei grandi magazzini possano rifilarvi prodotti con composti chimici che anziché distendere tendono ad aggredire una già delicata pelle del viso! Quindi o vi munite di pazienza e sondate per bene il terreno, oppure vi rivolgete ad una erboristeria per farvi consigliare un prodotto naturale o farvi preparare magari seduta stante una maschera mirata. Anche qui, poi, continua a persistere l’ipotesi fai da te che a differenza dei casi precedenti vi permette di spaziare in lungo e in largo con la fantasia: ci sono un mare di maschere diverse che potete realizzare con prodotti naturali quali l’argilla, l’avocado, il miele, lo yogurt e così via!

Idratare la pelle – Dopo la fase detergente/maschera di bellezza, chiudete la pulizia del viso con una bella idratazione generale. Se non volete che tutto il lavoro fatto finora non finisca col venire compromesso anche in termini di secchezza della pelle, non vi resta che idratare il viso con una crema adatta al vostro tipo di pelle e composta da un buon Inci. Se siete anziane o se se la vostra pelle è comunque preda delle rughe, potete idratarla anche con un buon prodotto anti-age.

Tutto questo iter di pulizia profonda del viso può venire fatto di tanto in tanto, quando avete tempo e voglia di dedicarvi un po’ alla vostra bellezza e al vostro benessere. Durante la vita di tutti i giorni, invece, quando cioè il tempo scarseggia e le energie pure, potrete mantenere pulita e idratata la pelle anche semplicemente passandovi sopra un latte detergente e/o tonico la sera prima di andare a dormire.

Share