La dieta del pompelmo

La dieta del pompelmo Dieta

Di diete, si sa, ne esistono svariate tipologie. Se seguite secondo ragione e messe in pratica con consapevolezza e responsabilità, tutte possono risultare sufficientemente equilibrate ed efficienti.
Quella di cui vogliamo parlarvi oggi in questo articolo è la cosiddetta dieta del pompelmo, dieta dalle forti proprietà dimagranti e disintossicanti, oltre che dal grande potere diuretico, depurativo e vitaminizzante.
Famosissima in tutto il mondo fin dagli anni ’70, infatti, la dieta del pompelmo si caratterizza per la presenza, in larga misura, di un frutto, il pompelmo appunto, che con poche calorie rafforza gli organi interni, favorisce la digestione, apporta una quantità considerevole di vitamine, fibre e sali minerali e contrasta stitichezza, invecchiamento e stati depressivi.

Perché fa dimagrire la dieta del pompelmo

Impiegato dall’erboristeria anche per curare piccoli e vari disturbi, il frutto protagonista assoluto della dieta del pompelmo è noto per le sue innumerevoli e benefiche proprietà dimagranti. Oltre a migliorare il metabolismo degli zuccheri (che riesce a bruciare velocemente), impedisce la formazione dei terribili cuscinetti di grassi, riduce la fame e rafforza il sistema immunitario.
Ma vediamo dunque, di seguito, uno schema tipico per una dieta del pompelmo fai da te.
Ricordiamo, ovviamente, che questo blog non è gestito da nutrizionisti e che un qualsiasi regime ipocalorico va strettamente concordato con un dietologo o con un medico esperto.

Menù tipico per la dieta del pompelmo

La dieta del pompelmo comincia, alla mattina, con una colazione a base di biscotti secchi (per un massimo di 4) o di fette biscottate (3) addolcite con un cucchiaino di miele e accompagnate da un caffè espresso o da un caffè d’orzo.
In occasione dello spuntino di metà mattina (indispensabile anche nella dieta del pompelmo), è prevista una spremuta di succo di pompelmo senza zucchero (circa 200 ml ovvero un bicchiere). A pranzo, invece, sono concessi 50 gr di pasta (oppure 60 gr di riso o 60 gr di cous cous) da condire con verdure, ortaggi o sugo semplice di pomodoro, un secondo a scelta tra mozzarella, pesce o legumi, un’insalata rinfrescante e una macedonia a base, prevalentemente, di pompelmo.
A merenda concedetevi un té verde con succo di pompelmo e concludete la giornata, a cena, con un minestrone di verdure, un secondo a scelta tra carne, pesce, legumi o formaggi freschi e un’insalata mista di verdure. Per condire e accompagnare, utilizzate un massimo di 4 cucchiaini di olio extra vergine di oliva al giorno, due cucchiaini di parmigiano e una cinquantina di grammi di pane integrale.

Share