Segnali che indicano la presenza di un’infezione della ferita

Segnali che indicano la presenza di un'infezione della ferita Medicina

Che tu stia recuperando da un intervento chirurgico o da un infortunio, è importante tenere d’occhio l’eventuale infezione della ferita. I rischi possono aumentare a causa di alcune condizioni croniche, farmaci, fattori psicosociali e cattive pratiche di igiene. Anche quando prendi tutti i provvedimenti giusti per prevenire un’infezione, fattori al di fuori dal tuo controllo possono far sì che una si sviluppi.

Microrganismi come i batteri possono infiltrarsi nella ferita, moltiplicarsi e danneggiare i tessuti della pelle, causando malattie sistemiche e ritardare il processo di guarigione. Se noti uno qualsiasi dei seguenti segni, consulta il ​​medico il prima possibile per il trattamento delle infezioni alle ferite.

Malessere generale

Il malessere è un segno molto comune di un’infezione sistemica localizzata e si manifesta con una sensazione generale di stanchezza e mancanza di energia. Mentre questo tipo di sensazione può essere associato ad un recupero chirurgico, c’è una grande differenza tra ciò che è normale e ciò che è sintomo di infezione. Le persone sottoposte ad intervento chirurgico solitamente si sentono meglio giorno dopo giorno, mentre quelle che contraggono un’infezione post operatoria tendono a perdere forza fisica col passare dei giorni.

Aumento eccessivo della febbre

La febbre può causare mal di testa e mancanza d’appetito. Dopo un intervento chirurgico, è normale avere la febbre sotto i 38 gradi. Se la temperatura corporea è superiore, potrebbe indicare la presenza di un’infezione sulla ferita. In tal caso, consulta immediatamente il chirurgo o il medico.

Drenaggio dei liquidi anormale

È normale avere drenaggio di liquidi dall’area dove è presente l’incisione post operatoria. Il liquido è chiaro o leggermente giallo. Se invece è torbido, verde o maleodorante, potrebbe essere un segno che la ferita è infetta.

Dolore continuo e in aumento

Il dolore è comune dopo un intervento chirurgico e dovrebbe gradualmente diminuire durante la guarigione. I farmaci antidolorifici aiutano, ma dovresti riuscire a smettere di prenderli comodamente nel tempo. Per prevenire il dolore ingiustificato, segui le istruzioni del medico per la cura della ferita ed evita attività faticose. Se continui a provare dolore o improvvisamente lo stesso aumenta, può essere un segno di infezione. In tal caso, consulta il chirurgo o il medico.

Rossore e gonfiore in aumento

Il rossore è normale sulla ferita, ma dovrebbe diminuire nel tempo. Tuttavia, se l’incisione chirurgica o la ferita continuano a essere rosse o presentano strisce irradianti conosciute come linfangite, è un segnale che la ferita si sta infettando. Così come il rossore, ci si deve aspettare anche un gonfiore, che dovrebbe diminuire nel tempo. Se il gonfiore non diminuisce durante le fasi iniziali del processo di guarigione della ferita, potresti avere un’infezione.

Share