Effetti collaterali radioterapia

Effetti collaterali radioterapia Medicina

La radioterapia è indispensabile per provare a curare il tumore, una delle patologie più subdole a cui l’organismo umano è sottoposto. Tuttavia esistono degli effetti collaterali radioterapia, dei sintomi che possono comparire durante il trattamento che avviene attraverso le radiazioni ionizzanti.

 

La radioterapia e gli effetti collaterali

Esistono molti casi in cui gli effetti collaterali radioterapia si verificano verso la fine del trattamento, in questo caso si parla di effetti a breve termine, oppure dopo qualche tempo dall’ultima seduta, in questo caso si tratta di effetti a lungo termine. Molto dipende dal tumore trattato, ma anche dal modo di reagire dell’organismo che varia chiaramente da persona a persona. Quali sono a questo punto gli effetti collaterali radioterapia, i classici sintomi che si possono avvertire durante o dopo il trattamento? Bisogna dire che solitamente si tratta di disturbi più o meno lievi anche se piuttosto fastidiosi e chiaramente ogni paziente avrà modo di reagire diversamente, c’è chi riesce ad affrontare gli effetti collaterali radioterapia con estrema lucidità e forza, chi invece si ritroverà a viverla in maniera molto più angosciante.

 

Sintomi più comuni

La stanchezza è il primo sintomo più evidente, ci si sentirà molto fiacchi, soprattutto dopo le prime settimane dal trattamento. Altro segnale, che però non è detto si presenti in tutti i pazienti, riguarda le reazioni cutanee, degli arrossamenti che somigliano molto ad un’eritema solare, se la situazione diventa insostenibile per il paziente è necessario sospendere la terapia. La caduta dei peli e dei capelli avviene in genere nella zona trattata e la crescita è assicurata immediatamente dopo la fine del trattamento. Tra gli altri effetti collaterali radioterapia non sono da sottovalutare i cambiamenti dell’umore. A livello psicologico c’è chi si sentirà molto abbattuto, entrando nel tunnell della depressione, molto spesso è uno stato d’animo dettato principalmente dalla malattia che si sta affrontando, insomma è una reazione normalissima.

Share