Come guarire dalla sciatica

Come guarire dalla sciatica Benessere

La sciatalgia, normalmente detta sciatica, è un’irritazione a livello della gamba  a seguito della quale si prova una sensazione di dolore acuto al nervo sciatico (il quale si estende dalla parte inferiore del tratto spinale fino al piede).
In base alla causa per cui tale sintomatologia si manifesta, possiamo delineare varie modalità di trattamento tramite le quali poter guarire dalla sciatica.

La cura per guarire dalla sciatica

E’ bene sapere, prima di spiegare come guarire dalla sciatica, che essa è generalmente causata dalla compressione di una radice del nervo sciatico. Tale compressione si può delineare a seguito di varie situazioni, tra cui la presenza di un’ernia spinale o lo stadio di gravidanza avanzata. Anche la stenosi del canale vertebrale e l’attivazione dei punti di scatto possono essere causa di sciatica. A completare il quadro, colpevoli di sintomatologie simili alla sciatalgia, abbiamo anche una cattiva e prolungata postura, uno stretching insufficiente prima e dopo l’attività fisica o l’abitudine di dormire rannicchiati in posizione fetale (fonte: www.wikipedia.org).
Vediamo ora in che modo guarire dalla sciatica.

Come guarire dalla sciatica

Riuscire a guarire dalla sciatica è assolutamente possibile. Il dolore, infatti, si presenta in genere in modo talmente intenso che sopportarlo è impossibile. Talvolta, addirittura, il disturbo si intensifica anche a seguito di episodi banali quali uno starnuto, un colpo di tosse o un piccolo piegamento, rendendo la vita decisamente debilitata.
Per guarire dalla sciatica è bene rivolgersi al medico curante per avere in primis la prescrizione di una terapia farmacologica (generalmente a base di farmaci antinfiammatori non steroidi, antidolorifici, rilassanti del muscolo o corticosteroidi). Amminoacidi come la fenilalanina, assunta secondo le dosi consigliate, possono essere poi un’ottima soluzione per il dolore, scomparso il quale sarebbe opportuno dedicarsi a qualche seduta di fisioterapia.
Utile risulta essere anche l’assunzione di magnesio, vitamina C, vitamina B6 e calcio.

Share