I sintomi e le cure per il testosterone libero basso

sintomi e le cure per il testosterone libero basso 1024x794 I sintomi e le cure per il testosterone libero basso

Prima di descrivere quelli che sono i sintomi e le cure per il testosterone libero basso, cerchiamo di inquadrare, per i meno informati, in cosa consista esattamente questo importantissimo ormone sessuale e cosa succede, a un certo punto, al sopraggiungere di determinati fattori.

Le cause, i sintomi e le cure per il testosterone libero basso

Il testosterone, dunque, è una componente del nostro organismo che mantiene adeguata la consistenza dei muscoli e delle ossa, favorisce l’assorbimento dell’ossigeno, tiene a bada la quantità di glucosio nel sangue, fortifica le difese immunitarie e combatte il colesterolo alto. Oltre a ciò, mantiene in salute il cuore, aiuta la produzione di globuli rossi e, ovviamente, è indispensabile nella determinazione dei caratteri maschili secondari. Una parte molto piccola di questo importantissimo ormone si chiama testosterone libero e si muove senza vincoli nel sangue.
Soprattutto a causa dell’invecchiamento si manifestano e si rendono necessarie i sintomi e le cure per il testosterone libero basso, il cui precipitare è dovuto prevalentemente all’aumento degli estrogeni e all’incapacità del cervello di avvertire la necessità di maggiori quantità di  ormoni maschili (fonte: http://www.androweb.it/androweb/informazioni-generali/ormoni-libido.asp)

Quali sono i sintomi e le cure per il testosterone libero basso

Oltre all’invecchiamento, anche l’obesità, i problemi al fegato e la carenza di zinco possono far manifestare e rendere necessarie i sintomi e le cure per il testosterone libero basso.
Dalle descrizioni dei pazienti afflitti, i sintomi e le cure del testosterone libero basso possono, rispettivamente, essere:

– stanchezza
– perdita del tono muscolare
– dimagrimento
– riduzione evidente dei muscoli delle gambe, delle braccia e dei pettorali
– debolezza
– mal di testa
– mal di schiena
– dolori al collo
– perdita dei peli pubblici
– perdita delle sopracciglia
– perdita della barba
– osteopatia
ecc.

Generalmente, i sintomi e le cure per il testosterone libero basso rendono necessaria la prescrizione di testoviron in fiale. Esso, infatti, riporta a buoni livelli la quantità dell’ormone nel sangue e apporta al paziente numerosi benefici.
Qualora la libido non migliorasse significativamente, non allarmatevi. Occorre infatti un po’ di tempo prima che tutto si ripristini correttamente e torni a funzionare come un tempo. Nulla, comunque, viene compromesso in quella che era la precedente secrezione di gonadropine del paziente! Nessuna inibizione sembra essere infatti riscontrata.
Eventualmente, per chi lo desiderasse e qualora il medico lo ritenesse opportuno, è possibile assumere alcuni integratori in grado di dare una mano in quelli che sono i sintomi e le cure per il testosterone libero basso.
Nello specifico, questi integratori sono il Nitrix, il Tribulus Terrestris, lo Zma e il Maca. Poiché però questo blog non è gestito da dottori né da esperti in materia, ma si avvale solo di divulgare informazioni di tipo medico-scientifico, è bene non intraprendere alcuna iniziativa prima di aver contattato il proprio specialista!

Ti è piaciuto l'articolo?

  • Si, mi piace! --------------------->
  • No, non sono d'accordo perchè... -->
Loading Facebook Comments ...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>