Tumore alla prostata, un intervento non garantisce la guarigione

Tumore alla prostata, un intervento non garantisce la guarigione Malattie

Il tumore alla prostata è una delle principali cause di morte negli uomini. Se si considerano le varie statistiche ben il 12% degli uomini soffre di questa malattia. Dati insomma piuttosto preoccupanti e nella maggior parte dei casi sono soprattutto gli over 60 ad incappare in questo tumore alla prostata. In questi anni sono stati effettuati vari studi scientifici per tentare di risolvere questo problema, trattandosi di un cancro le possibilità di guarigione sono sempre molto minime.

Si guarisce dal Tumore Alla Prostata?

Quello però che colpisce ulteriormente è che, secondo uno studio inglese, l’intervento chirurgico alla prostata non garantisce una guarigione. Insomma se un uomo con il tumore alla prostata decide di farsi asportare chirurgicamente la parte malata, non avrà alcuna garanzia di poter vivere più a lungo. Su circa 731 uomini con tumore alla prostata che si sono sottoposti nell’arco di dodici anni ad un intervento chirurgico, solo il 3 % ha riscontrato un reale prolungamento di vita. Sembra insomma che quando un uomo venga colpito dal tumore alla prostata non abbia poi tante chance di vivere più a lungo.

Tumore Alla Prostata, la prevenzione

Stando inoltre a quanto riferito da un altro studio, più precisamente dal Karolinska Institutet (Svezia), è stato evidenziato come anche il processo di prevenzione del tumore alla prostata, quello più tradizionale riguardante gli screening periodici per l’identificazione del rischio di cancro alla prostata, non sia in realtà efficace. Non è quindi vero che cercare i vari elementi del tumore in anticipo possa migliorare poi la prognosi nel caso di malattia. Il problema quindi a questo punto diventa ancor più grave e bisogna realmente capire se conviene sottoporsi ad un intervento chirurgico qualora si incappasse in questo cancro alla prostata.

Share