Sindrome occhio pigro

Sindrome occhio pigro Malattie

 

E’ molto comune che i bambini siano affetti dalla sindrome dell’occhio pigro. Scientificamente definita ambliopia, questa malattia non è provocata da un difetto dell’occhio, ma bensì è il cervello che praticamente ignora le immagini che arrivano dall’occhio più debole e questa situazione causa inevitabilmente un indebolimento della vista, fino proprio a peggiorare. La sindrome dell’occhio pigro è facilmente curabile, non è insomma una malattia irreversibile, ma è importante però che chi ne è affetto subito sia sottoposto alle varie cure, altrimenti si rischia di non poter guarire più. In genere la cura della sindrome dell’occhio pigro deve avvenire nei primissimi anni di età, quando insomma si presenta il problema.

Sintomi dell’occhio pigro

Come fare a capire allora che il bambino sia affetto da tale patologia? I sintomi sono abbastanza comprensibili e riconducibili facilmente all’ambliopia: se si avvicina troppo al foglio quando disegna, si stropiccia sempre gli occhi, apre e chiude le palpebre con frequenza, ha spesso gli occhi lucidi, ha frequenti mal di testa. Questi sono i primi segnali di sindrome dell’occhio pigro ed è bene che i genitori siano molto attenti ad osservare i movimenti del bambino.

Cause sindrome occhio pigro

Solitamente la sindrome dell’occhio pigro è causata dalla differenza di gradazione tra gli occhi e sostanzialmente il cervello tende a sviluppare maggiormente l’occhio sano. In altri casi l’ambliopia può essere causata da strabismo, anche qui il cervello si affida esclusivamente alle immagini donate dall’occhio sano. La sindrome dell’occhio pigro può essere poi anche un semplice difetto congenito. Come si cura questo problema? Basta semplicemente bendare l’occhio sano, utilizzare degli occhiali correttivi e in questo modo l’occhio pigro sarà molto stimolato, costringendo il cervello a sviluppare maggiormente le immagini provenienti da quest’occhio.

Share