Otite media secretiva e catarro nelle orecchie: cause, sintomi e rimedi

Otite media secretiva e catarro nelle orecchie: cause, sintomi e rimedi Malattie

Le cause del catarro nelle orecchie dei bambini

Diffusa prevalentemente fra i bambini tra i 5 e i 6 anni di età, l’otite media secretiva, o catarro nelle orecchie che dir si voglia, è una malattia frequente e piuttosto fastidiosa, caratterizzata dalla formazione di muco all’interno del padiglione auricolare.
Secondo le indagini, ne soffrono circa tre bambini su tre (anche più piccoli di 5 anni) e i sintomi che la caratterizzano non devono essere assolutamente sottovalutati.

Per la precisione, ad essere interessata da catarro nelle orecchie è quella parte dell’orecchio meglio conosciuta come orecchio medio (timpano, martello, incudine, staffa e, entro certi limiti, tromba di Eustachio).

Alla base del catarro nelle orecchie, ovviamente, ci sono infiammazioni ed infezioni ben precise, intervenute nella mucosa dell’orecchio o in uno dei tratti appartenenti alle vie respiratorie. Batteri e virus infatti, possono risalire dal naso o dalla bocca, introdursi nell’orecchio e, risalendo le trombe di Eustachio già infiammate oppure ostruite, non essere espulsi e spurgati come da prassi. Il più delle volte, il pus che viene a formarsi a causa di questo “malfunzionamento” delle trombe esercita pressione sulla membrana, generando fastidio o dolore, mentre l’ostruzione stessa dell’orecchio accompagna la raccolta di catarro nelle orecchie.

Ancora, tra le cause del catarro nelle orecchie troviamo anche l’esposizione al fumo di sigaretta, che andrebbe comunque evitato in presenza dei piccoli. Il problema, poi, è più diffuso tra i bambini che frequentano l’asilo, maggiormente soggetti a raffreddori e virus. La familiarità con il disturbo, infine, è un’altra causa del catarro nelle orecchie dei nostri figli.

Otite media secretiva e catarro nelle orecchie: cause, sintomi e rimedi Malattie

I sintomi del catarro nelle orecchie

Tra i sintomi del catarro nelle orecchie possiamo trovare temperatura corporea in aumento, sbandamento e senso di vertigine, febbre, abbassamento dell’udito, arrossamento del timpano, vomito, suoni nell’orecchio, pressione e dolore all’orecchio. Il bambino, inoltre, diventerà nervoso ed irascibile, evidentemente abbattuto dal disagio di cui sta soffrendo. Ovviamente, poiché il catarro nelle orecchie comporta una minore percezione dei suoni, il piccolo potrà apparire distratto o indifferente ai suoni e parlare con voce stranamente alta.

Otite media secretiva e catarro nelle orecchie: cause, sintomi e rimedi Malattie

Come trattare il problema e rimediare al catarro nelle orecchie

Ovviamente, in caso il piccolo lamenti uno o più sintomi tra quelli sopra descritti, o si sospetti la presenza di catarro nelle orecchie, è necessario contattare il pediatra e richiedere una precisa diagnosi.

Nello specifico, al medico potrebbe bastare condurre un indagine su quelle che sono le condizioni in cui riversa l’orecchio medio. Anche in base ai sintomi descritti, infatti, egli dovrebbe poter diagnosticare senza problemi la malattia. Diversamente, si potrà ricorrere a un esame specialistico.

Generalmente, la terapia più indicata in caso di catarro nelle orecchie consiste nella somministrazione di cortisonici, antipiretici ed antidolorifici. Di solito, l’otite media secretiva tende a scomparire nel giro di 3 o 4 giorni. Diversamente, il pediatra potrebbe prescrivere un ciclo di antibiotici della durata di 7-10 giorni.

Otite media secretiva e catarro nelle orecchie: cause, sintomi e rimedi Malattie

 

Share