L'insufficienza renale acuta e cronica

L'insufficienza renale acuta e cronica Malattie

L’insufficienza renale acuta e cronica è una patologia molto grave che colpisce i reni. Si definisce acuta se risulta caratterizzata da un loro decadimento veloce, cronica se la funzione renale è invece compromessa in modo lento e graduale.
Individuare un’eventuale insufficienza renale acuta e cronica è importantissimo per la salute degli organi coinvolti, in quanto il loro disfacimento può comportare per l’organismo problemi anche estremamente gravi.

Le cause e i sintomi dell’insufficienza renale acuta e cronica

Le cause dell’insufficienza renale acuta e cronica consistono principalmente nell’incapacità di entrambi i reni di filtrare le sostanze dannose per l’organismo, produrre urina e controllare adeguatamente la quantità di liquidi corporei. Tale insufficienza renale acuta e cronica viene di solito determinata da malattie quali il diabete e il lupus, da infezioni al rene e al sangue, da ipertensioni, calcoli, cisti renali e dall’abuso di particolari farmaci o alcolici. In presenza anche di solo una delle patologie sopra descritte è bene controllare periodicamente la situazione dei propri reni presso un nefrologo.
I sintomi tipici dell’insufficienza renale acuta e cronica consistono di solito in: gonfiore a caviglie, gambe e viso, stanchezza, spossatezza, anemia, dolore alla gabbia toracica, minor attitudine a urinare, pallore e incapacità di espellere adeguatamente le tossine.

La terapia per l’insufficienza renale acuta e cronica

Normalmente, la terapia per l’insufficienza renale acuta e cronica consiste nella dialisi, momentanea o permanente. Anche la dieta deve essere severamente controllata (soprattutto in merito al sale e alle proteine assunte). Nei casi più estremi, infine, può essere previsto un trapianto.
Relativamente agli stili di vita e alle abitudini quotidiane, poi, dedicarsi a un costante esercizio fisico, evitare di ingrassare e smettere di fumare potrebbero essere ottime soluzioni al fine di migliorare la propria condizione di insufficienza renale acuta e cronica.

Due tipi di dialisi per l’insufficienza renale acuta e cronica

L’insufficienza renale acuta e cronica può prevedere due tipi diversi di dialisi. Una, denominata emodialisi, viene eseguita 3-4 volte a settimana per 4-5 ore e funziona tramite una particolare macchina che, accogliendo il sangue, lo depura dalle tossine e regola i livelli delle varie sostanze chimiche. Il secondo tipo di dialisi per l’insufficienza renale acuta e cronica, poi, è la dialisi peritoneale, che pulisce il sangue tramite il posizionamento chirurgico di un catetere nella cavità addominale. Il sangue filtrato è riversato al di fuori del corpo in un’apposita sacca e tale procedimento va effettuato diverse volte alla settimana (generalmente, prima di coricarsi).

 

Share