L’alimentazione corretta per dimagrire la pancia

L'alimentazione corretta per dimagrire la pancia Dieta

Abbiamo già detto, all’interno di questo blog, quali sono i consigli e i suggerimenti più efficaci al fine di snellire cosce e glutei. Un regime alimentare depurante, accompagnato dalla giusta dose di attività aerobica giornaliera e da esercizi al tappeto mirati rappresentano infatti il modo più veloce e duraturo di ottenere risultati e mantenerli.
Cosa fare però se, invece del sopra descritto fisico a pera, ci si ritrova ad avere il cosiddetto fisico a mela, quello cioè che prevede braccia, fianchi e gambe abbastanza snelle, ma un accumulo di grasso in eccesso sul giro vita? Esiste un’alimentazione corretta per dimagrire la pancia?
Continuate a leggere!

Consigli e alimentazione corretta per dimagrire la pancia

Restano sempre validissimi, ovviamente, i consigli generici che abbiamo spesso descritto in questo blog e che qui di seguito riassumiamo.
Innanzitutto, infatti, è bene suddividere gli appuntamenti con il cibo in 5 pasti giornalieri: colazione, spuntino di metà mattina, pranzo, merenda e cena. Ricordiamo infatti che si dimagrisce di più mangiando piccole quantità, ma spesso, rispetto al saltare i pasti, in quanto anche il solo nutrirsi permette all’organismo di bruciare molte calorie, e al metabolismo di mantenersi più attivo. E’ importante poi bere almeno due litri di acqua al giorno (potete aiutarvi anche con infusi e tisane) e accompagnare, all’alimentazione corretta per dimagrire la pancia, la giusta dose di attività fisica. Correre, ad esempio, è un toccasana per snellire il punto vita. Addominali e torsioni faranno il resto.

Ecco l’alimentazione corretta per dimagrire la pancia

Fare una dieta drastica è impensabile e assolutamente sbagliato. Ridurre all’eccesso le calorie giornaliere, infatti, è senza dubbio dannoso per l’organismo. Ciò che è importante fare, infatti, è semplicemente eliminare il superfluo e imparare a nutrirsi in maniera corretta. Riducete le porzioni di pasta e pane ed evitate di associarle. Alternatele anzi tra il pranzo e la cena. Stessa cosa vale per le patate e per tutti gli altri cibi contenenti carboidrati. Fate una colazione abbondante al mattino (è importante per i muscoli e per il cervello, che necessitano della giusta dose di energie). Dimenticate i condimenti molto grassi. Sono ammessi soltanto 3 cucchiai di olio in tutta la giornata. Consumate almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno (la frutta, lontana dai pasti principali) e mettete, infine, una croce sui dolci: in caso, potete rimediare con 20 gr di cioccolato fondente.

Share