Feci dure: un problema da non sottovalutare

Le feci dure sono un fastidioso problema che, come tutti coloro che le hanno purtroppo sperimentate ben sanno, rende difficile e doloroso l’espulsione. Ma quali sono le cause che sono alla base delle feci dure? E quali sono i rimedi per ammorbidire le feci dure?

Cause delle feci dure

Le feci dure possono essere associate a numerose condizioni, a volte patologiche. Si pensi, in tal senso, alla sindrome dell’intestino irritabile o alla più comune stitichezza. In casi ben più rari, le feci dure potrebbero rappresentare un segnale di condizioni più gravi, come il tumore del colon retto.

In ogni caso, il nostro invito è certamente quello di condividere la vostra situazione con il medico: nella stragrande maggioranza dei casi le feci dure sono infatti associabili a scenari lievi e transitori, facilmente rimediabili. A proposito, come ammorbidire le feci dure?

Rimedi feci dure

Come intuibile, i rimedi per le feci dure dipendono dalla natura delle cause. Ad esempio, nel caso in cui il problema sia associato alla stipsi e a una scarsa attività intestinale, il consiglio non può che essere quello di integrare la propria dieta con abbondante acqua e fibre, aumentando dunque il consumo di frutta e di verdura, e ancora di cereali integrali.

Potrebbe inoltre essere utile cercare di assumere degli integratori alimentari su consiglio del proprio medico: una sana e costante attività fisica permetterà all’intestino di lavorare con maggiore regolarità. In casi più – è il caso di dirlo! – duraturi, potrebbe essere necessario far ricorso a lassative o purghe.

Feci dure: come ammorbidirle

Ammorbidire le feci dure è il miglior metodo per facilitare l’espulsione, riducendo il fastidio correlato a questa condizione. Ma come fare?

La maggior parte delle persone trova un sollievo semplicemente bevendo la dose di acqua consigliata, ovvero più di 8 bicchieri al giorno.

Dunque, un primo suggerimento per poter evitare di incappare nel problema delle feci dure non può che essere proprio quello di optare per una sana idratazione.

E se bere acqua in questa quantità proprio non vi piace?

Provate a insaporire l’acqua con alcuni infusi che potrebbero massimizzare il vostro impegno, oppure con una spremuta di mezzo limone.

Feci dure: rimedi della nonna

Se il disturbo delle feci dure si presenta una volta ogni tanto, senza causare dolore o sintomi contemporanei, è spesso possibile porvi rimedi attraverso dei rimedi della nonna, che possano essere utili per poter rendere più morbide le feci.

Ma quali sono i rimedi della nonna per le feci dure?

Naturalmente, il primo non può che essere quello di bere una adeguata dose di acqua e di consumare dei cibi che – come abbiamo già sottolineato – siano ricchi di fibre. Tra i rimedi della nonna più comuni, spiccano anche le prugne, le ciliegie, i fagioli e i piselli.

Detto ciò, vi sono anche altri rimedi della nonna per le feci dure, con efficacia più o meno accertata.

Per esempio, molte persone consigliano di bere un cucchiaino di olio di oliva al mattino, a stomaco vuoto. Secondo alcuni, infatti, questo rimedio permetterà di accelerare la defecazione e rendere le feci meno dure. Può essere un utile rimedio della nonna anche quello di assumere una tazzina di caffè al mattino.

Altro rimedio della nonna è quello di bere un bicchiere di acqua calda con il succo di mezzo limone.

In ogni caso, appena sentite lo stimolo, non trattenetevi!

Se questi semplici rimedi non dovessero essere sufficienti per poter ammorbidire ed espellere le feci dure, non tardate ulteriormente e parlatene con il farmacista o con il proprio medico di fiducia, al fine di giungere alla definizione della terapia più adatta per ritrovare il giusto benessere!

 

Share