Farina di Kamut, ottima alternativa alla farina di grano duro

Farina di Kamut, ottima alternativa alla farina di grano duro Dieta
La farina di Kamut viene ricavata da un particolare processo a cui viene sottoposto il frumento orientale, che è piuttosto conosciuto anche come grano rosso o Khorasan. Questo particolare procedimento grazie a cui si ottiene la farina di Kamut comprende diverse fasi : la macinazione, l’abburattamento, la calibrazione e la rimozione di tutte le impurità che eventualmente sono ancora presenti.

Storia della farina di Kamut

La farina di Kamut e il cereale da cui deriva hanno una storia piuttosto interessante: nel corso degli anni Settanta, fu Bob Quinn, un agronomo e biochimico americano, che studiò a fondo questo particolare tipo di grano e gli diede proprio il nome di Kamut.
La parola Kamut non ha una vera e propria etimologia, dal momento che è stata inventata da Quinn, anche se deriva da Ka’moet: in egiziano, si tratta di una parola che viene usata per indicare tutte quelle cibarie che vengono realizzate con tale farina, ma non ha alcun legame con il nome del grano.
Il cereale Khrosan, noto anche più semplicemente come Kamut, fa parte della famiglia delle graminacee e, più nello specifico, alla specie del grano duro.
Si tratta di un cereale che si sviluppa in altezza fino a 180 centimetri, mentre il chicco si caratterizza per avere una lunghezza superiore a ogni altro frumento.

Utilizzo della farina di Kamut

La farina di Kamut si può utilizzare come ottima e valida alternativa alla farina di grano duro, in particolar modo per realizzare prodotti come pasta e altri sfarinati che vengono usati in campo alimentare.
Il procedimento per ottenere il cereale Kamut necessita di molto tempo per essere portato a compimento, visto che include anche una fase di lavaggio del cereale e di riposo in acqua (per renderlo più morbido) per una notte intera.
Una volta che è finita questa fase preparativa, allora il Kamut si può cuocere in acqua bollente e salata per un tempo minimo pari a sessanta minuti.

Informazioni Nutrizionali sulla farina di Kamut

La farina di Kamut si caratterizza per avere un alto potere sia calorico che energetico: ecco spiegato il motivo per cui il suo utilizzo viene caldamente suggerito a tutti coloro che fanno sport, ma anche ai bambini durante l’età dello sviluppo e agli anziani.
Il grano di Kamut, dal punto di vista calorico, si differenzia dal grano normale: infatti, 100 grammi di Kamut hanno un quantitativo superiore di calorie rispetto a 100 grammi di grano comune.
Il Kamut è un cereale che presenta un’ottima quantità di selenio, magnesio, zinco, ma anche vitamina E, lipidi ed acidi grassi; per quanto riguarda gli aminoacidi, il Kamut è estremamente ricco di treonina, cistina, arginina, istidina, acido aspartico e serina.
Proprio in virtù del fatto di essere un cereale ad elevato valore energetico, il Kamut è in grado di apportare un buon quantitativo di energia all’organismo umano.
La farina di kamut non presenta un alto quantitativo di glutine e, per tale ragione, si può digerire molto più facilmente anche da tutti coloro che sono colpiti da disturbi alimentari ed intolleranze.

Share