Dermatite al mare. I benefici dell’estate

Dermatite al mare. I benefici dell’estate News e curiosità

Se da una parte è vero che al mare può capitare di trovarsi alle prese con sensazioni di bruciore, fastidio e comparsa di eritemi sulla pelle, soprattutto laddove vi è il rilascio di tossine ad opera di specie acquatiche e non, dall’altra il mare può essere un prezioso alleato per curare alcune tipologie fastidiose di dermatite al mare.

Chi, ad esempio, soffre di dermatite atopica (solitamente riscontrata nei bambini) ha una cute secca e tendono a formarsi quelle anti-estetiche crosticine. Il sole può allievare il disturbo, ma con la dovuta cautela. Attenzione alla combinazione tra acqua salmastra, sabbia ed altro che potrebbe peggiorare l’allergia.

Stesse precauzioni valgono per un altro tipo di dermatite, molto comune nelle donne: la dermatite seborroica. Chi ne è stata colpita, avrà in alcuni punti critici (viso, torace, dietro le orecchie, cuoio capelluto) dei grumi simili a crosticine bianche, come si trattasse di forfora, che seguono ad iniziali chiazze rosse. Qual è la causa della dermatite seborroica? Principalmente lo stress.

Dermatite ed allergia alla pelle: I consigli del dermatologo

Ciò vale per tutte le forme di irritazione o allergie della pelle. In genere, è vero che il mare può essere un prezioso alleato ma non bisogna fidarsi troppo. Quindi, subito dopo essere rincasati, meglio una bella doccia in acqua dolce che possa liberarci del contatto con l’acqua di mare e la sabbia. Si consiglia una crema idratante, salvo che non si abbia l’acne. In questi casi, è meglio un prodotto specifico anti brufoli.

L’alleato migliore per combattere la dermatite che si può sconfiggere è sempre lo stile di vita sano ed equilibrato, nonché l’alimentazione. Quindi, ben vengano frutta, verdura e molta acqua.

Avrete sicuramente sentito parlare anche della “dermatite del bagnante” che ques’estate si sta facendo molto sentire. Non allarmatevi. Si tratta di un disturbo occasionale e non persistente, dovuto alla concentrazione, a contatto con l’acqua, di tossine rilasciate dalle specie vegetali o animali che sono state a contatto con il mare. E’ sempre bene chiamare un medico. Nella massima dei casi, bastano una crema cortisonica e qualche antistaminico ed il disturbo allergico passa come se nulla fosse.

Share