Cos'è il protidogramma

Cos'è il protidogramma Medicina

 

Il protidogramma, definito anche elettroforesi proteica, è un esame clinico svolto per capire la quantità di proteine presenti nel nostro organismo. Attraverso il protidogramma sarà possibile controllare se c’è stata una diminuzione o un aumento delle proteine nel siero o nelle urine. Generalmente il protidogramma viene prescritto per capire se c’è la presenza di proteine monoclonali, ossia una produzione assidua di determinate immunoglobuline.

Perché si effettua un protidogramma?

Principalmente attraverso il protidogramma si diagnosticano le patologie associate a questo funzionamento anomalo delle proteine. E’ soprattutto il mieloma la malattia più comune tendente ad alterate il numero delle proteine presenti nel nostro organismo. Molto spesso le proteine vengono espulse in quantità minima per via urinaria, quando però si nota una presenza anomala di tali proteine nelle urine ciò sta a significare che sussiste un problema renale. Il protidogramma quindi viene principalmente prescritto sulle urine perché è qui che si può capire al meglio se esiste una produzione anomala di proteine monoclonali.

A cosa serve?

Attraverso questo tipo di esame è possibile diagnosticare la causa del problema e nella maggior parte dei casi si può trattare di diabete, infiammazione cronica oppure di una malattia autoimmunitaria. In generale il protidogramma viene prescritto quando vi sono alcuni sintomi che testimoniano un mieloma multiplo come anemia, affaticamento muscolare, dolore alle ossa, perenni infezioni e fratture alle ossa frequenti. Altri sintomi che invitano il medico a sottoporre il paziente a questo tipo di esame sono: stato infiammatorio, malattia autoimmune, infezione acuta o cronica, anomalie del rene o del fegato, una perdita di proteine. Attraverso quindi il protidogramma c’è un quadro ben chiaro della presenza di proteine nel nostro organismo.

Share