Cosa mangiare con la gastrite

Cosa mangiare con la gastrite Dieta

E’ molto importante sapere cosa mangiare con la gastrite per evitare che lo stomaco subisca danni maggiori. La gastrite è un’infiammazione della parete dello stomaco e i sintomi più comuni sono nausea, vomito, gonfiore, crampi addominali, perdita di appetito, febbre e stanchezza. Nella maggior parte dei casi le cause sono dovute alla cattiva alimentazione, soprattutto abuso di alcol e sostanze fin troppo grassose, o all’utilizzo prolungato di qualche farmaco.

 

Gli alimenti da mangiare

Cosa mangiare con la gastrite? Innanzitutto è opportuno introdurre nell’organismo molti liquidi e sali minerali, vista la perdita che solitamente si genera attraverso vomito e diarrea. E’ consigliabile mangiare con la gastrite minestre, brodini di verdura, insomma tutti alimenti sani e liquidi. Il thè può essere poi un’ottima bevanda per il suo potere astringente.Sicuramente con la mancanza di appetito non risulterà semplice riuscire a mangiare, ma in questi casi è necessario che l’organismo riesca ad avere tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno, anche per accelerare il processo di guarigione. Bere molta acqua, puntare su un’alimentazione quanto più liquida possibile, sono i principali consigli da seguire su cosa mangiare con la gastrite.

 

Cosa evitare con la gastrite

Chiaramente è importante evitare almeno per i primi due giorni cibi solidi, ma soprattutto alimenti grassosi, bevande zuccherate, alcol, fumo e cibi speziati. Attenzione però, nei giorni successivi all’attacco acuto di gastrite, dopo aver seguito per un po’ questa dieta liquida, è bene non mangiare subito in modo normale, ciò significa che tutto debba avvenire in maniera graduale. Dopo aver scoperto cosa mangiare con la gastrite, bisogna poi puntare sul pane secco, riso, farina d’avena nei giorni in cui si ha intenzione di ritrovre il giusto equilibrio gastrointestinale.

Share