Che cos’è la paralisi del sonno e come si manifesta

Che cos'è la paralisi del sonno e come si manifesta Malattie

Che cos’è la paralisi del sonno e perché spaventa chi ne viene colpito

Parlando di disturbi del sonno, la maggior parte delle persone pensa all’insonnia o, al massimo, all’impossibilità di condurre un sonno tranquillo, lineare e privo di fastidiose interruzioni.

In realtà, i problemi che si manifestano nella seconda e ultima parte della giornata, quella che dovremmo cioè dedicare al dormire e al recupero delle energie profuse, sono vari e senza dubbio plurimi.

Tra questi, qualcuno di voi conoscerà la paralisi del sonno, disturbo particolare (e per alcuni versi impressionante) a causa del quale l’individuo, negli ultimi minuti prima di addormentarsi o nei primi istanti dopo il risveglio, vive uno stato di totale e involontaria immobilità (da qui, il termine paralisi).

Durante la paralisi del sonno, il corpo sprofonda per primo nella fase REM, lasciando indietro il cervello che, ancora sveglio, è in grado di captare una situazione anomala e senza dubbio spaventosa.

Ma vediamo ora, di seguito in questo articolo, quali sono le cause e le principali motivazioni alla base della paralisi del sonno (o ipnagogica che dir si voglia).

Che cos'è la paralisi del sonno e come si manifesta Malattie

Le cause principali della paralisi del sonno

A causare la paralisi del sonno sono, generalmente, alcune condizioni di particolare stanchezza psico-fisica. Nello specifico, lo stress e il riposo arretrato.

Talvolta, poi, la paralisi del sonno è accompagnata da percezioni più o meno vivide di sogni e visioni.
Il soggetto, infatti, può arrivare a “vedere” fantasmi o entità spaventose.

Che cos'è la paralisi del sonno e come si manifesta Malattie

Come risolvere il problema della paralisi del sonno e tornare a dormire sereni

La prima cosa da fare nel caso in cui si verifichi un episodio di paralisi del sonno è, se possibile, cercare di prendere immediatamente atto di cosa stia succedendo, in modo da non cascare nel panico o vivere male una situazione che, al massimo, si protrarrà per un paio di minuti.

Al contrario, il corpo che si rilassa affronta al meglio quanto gli sta accadendo.

Proseguendo, uno dei primi rimedi da attuare durante la paralisi del sonno consiste nell’utilizzare quelle parti di sé che non sono immobilizzate. Stiamo parlando, ad esempio, degli occhi o, in alcuni casi, delle dita dei piedi.

Ovviamente, è bene cercare di allontanare i periodi di forte stress, evitando di perdere ore di riposo importanti o di scombussolare i ritmi notturni.

Uno stile di vita sano e un’alimentazione equilibrata, infine, potranno aiutare fortemente contro la paralisi del sonno, così come, in primissimo luogo, il parere di un esperto o del proprio di fiducia.

Che cos'è la paralisi del sonno e come si manifesta Malattie

Share