Capire la differenza tra bronchite e polmonite

Capire la differenza tra bronchite e polmonite Malattie

La bronchite acuta e la polmonite sono spesso confuse perché manifestano sintomi uguali. Ad esempio, una degenza duratura (2 settimane o più) è il segno distintivo di entrambe le malattie. Tuttavia, ci sono differenze fondamentali che è necessario conoscere.

Cos’è la bronchite?

La bronchite acuta è l’infiammazione delle vie aeree che portano ai polmoni. Può verificarsi dopo una malattia virale, come un comune raffreddore o l’influenza, oppure svilupparsi da sola. Normalmente ha origine virale, il che significa che gli antibiotici non sono utili nel trattamento.

I sintomi includono:

  • Tosse persistente (con o senza muco).
  • Gola infiammata.
  • Dolore al petto (peggio con la tosse).
  • Congestione del torace.
  • Respiro sibilante.
  • Mancanza di respiro.
  • Dolori muscolari.

La bronchite acuta passa da sola entro una settimana, ma la tosse può persistere per settimane o addirittura mesi. Se i sintomi peggiorano o cambiano in modo significativo, è possibile che si è in presenza di un altro tipo di infezione. La bronchite acuta è più spesso causata da un virus, quindi gli antibiotici vengono raramente prescritti. In alcune occasioni può essere causata da un batterio.

Cos’è la polmonite?

La polmonite è un’infezione nei polmoni. Le persone che ne sono affette hanno un quadro clinico peggiore di quelle che hanno la bronchite. Sebbene entrambe le malattie causano una fastidiosa tosse, la polmonite porta altri tipi di sintomi, i quali possono includere:

  • Dolore al petto.
  • Tosse produttiva (può essere descritta come tosse “umida” o “bagnata”).
  • Tosse dolorosa e frequente.
  • Mancanza di respiro.
  • Mal di testa.

Il tipo più comune di polmonite negli adulti è quella batterica. Può causare gravi malattie ed è una delle principali cause di morte in alcune zone del mondo.

Il trattamento dipende dalla causa, ma se si ha una polmonite batterica sarà quasi sempre necessario un trattamento con antibiotici. Riposare adeguatamente è essenziale quando si ha la polmonite. Essendo una malattia grave, guarire richiede tempo. Esistono comunque forme meno gravi di polmonite, che presentano sintomi più lievi e non sempre devono essere trattati con antibiotici.

Bronchite cronica o BPCO (Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva)

La bronchite cronica o una riacutizzazione della BPCO (Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva) è semplicemente un acuto peggioramento dei sintomi della BPCO, come dispnea, mancanza di respiro, produzione di muco o tosse.

A seconda del tipo di BPCO che una persona ha (enfisema o bronchite cronica), questi sintomi possono essere leggermente diversi. I pazienti con bronchite cronica generalmente hanno più produzione di muco e tosse, mentre le persone con enfisema presentano mancanza di respiro.

Una riacutizzazione della BPCO può essere causata da un’infezione (virus, batteri o altri tipi di polmonite), ma anche da cause non infettive come il fumo attivo. Per trattare una riacutizzazione della BPCO spesso si usano steroidi, inalatori e antibiotici (poiché le infezioni batteriche si sviluppano spesso durante un’esacerbazione acuta della BPCO).

Share