Assistenza sanitaria e innovazione tecnologica: nuovi percorsi da intraprendere

Assistenza sanitaria e innovazione tecnologica: nuovi percorsi da intraprendere Medicina

Non è solo l’industria della salute ad evolversi per offrire migliori aspettative agli utenti, oltre che una qualità che garantisce standard elevati, opzioni di assistenza sanitaria più economiche e più convenienti. L’innovazione tecnologica, richiesta da più parti, sta determinando un’accelerazione notevole insieme ad un aumento del livello di interesse e di investimenti tra le parti interessate.

I sistemi sanitari e altri fornitori istituzionali svolgono un ruolo di investimento più attivo nella commercializzazione della salute biomedica, digitale e di altre importanti scoperte nel campo dell’assistenza sanitaria, al fine di rimanere competitivi, garantire la propria posizione di leader del settore e generare opportunità di crescita.

Questo ruolo più attivo consente anche ai loro innovatori interni (ad esempio, medici e scienziati) di svolgere un ruolo significativo nell’accelerare la commercializzazione di scoperte fatte nel loro ambito al fine di evitare che le stesse siano lasciate nella cosiddetta “valle della morte” tra la ricerca di base finanziata dal governo e quella successiva, ossia la commercializzazione finanziata dall’industria.

I produttori di farmaci e dispositivi medici, il capitale di rischio, le società di private equity, i grandi donatori e altri investitori stanno iniettando un capitale significativo per alimentare la ricerca, lo sviluppo e la commercializzazione dell’innovazione tecnologica dell’assistenza sanitaria. Da un lato, i sistemi di assistenza sanitaria e i fornitori accolgono con favore questi co-investitori esterni che apportano competenze sofisticate in prodotti e ricerche di mercato, innovazione tecnologica, capacità di valutazione e strategia.

Per i co-investitori, d’altra parte, unire le forze con le istituzioni sanitarie consente un accesso assolutamente necessario alle competenze e alla leadership di pensiero di medici, scienziati e di innovazione della tecnologia sanitaria: un terreno di prova immediato e “cliente di ancoraggio” per il prodotto, l’effetto alone del fornitore di assistenza sanitaria sulla cura clinica e sulla reputazione della ricerca da parte del co-investitore.

La teoria e la speranza è che il capitale combinato e le diverse, ma complementari, competenze, esperienze e prospettive di tali co-investitori forniscano una formula per l’innovazione di successo finanziario che è trasformativa e non semplicemente distruttiva.

All’accelerazione dell’innovazione non corrisponde il quadro normativo, il quale è ancora in ritardo; tuttavia le agenzie governative sono molto interessate e osservano da vicino il settore. È fondamentale identificare e gestire proattivamente le considerazioni relative al rischio normativo dall’inizio e durante l’intero ciclo di vita dell’investimento nell’innovazione.

Una strategia proattiva per la gestione del rischio normativo aiuterà a evitare la creazione o la scoperta di impedimenti che possono interrompere o far deragliare fatalmente l’investimento e, allo stesso tempo, migliorare il potenziale dell’innovazione della salute digitale.

Share