Allergia al nichel, quale possibile cura?

Allergia al nichel, quale possibile cura? Malattie

L’allergia al nichel è molto diffusa tra le popolazioni di tutto il mondo, un problema che sta aumentando soprattutto negli ultimi anni, a causa indubbiamente della costante industrializzazione. Il problema principale è che quest’allergia al nichel diventa alquanto complicato tenerla a bada, perché questo materiale è presente praticamente ovunque, anche negli alimenti. Proprio attraverso il cibo è facile imbattersi in qualche sintomo allergico che può essere ricondotto al nichel, anzi nella maggior parte dei casi l’allergia al nichel si manifesta dopo un pasto.

 

Sintomi allergia al nichel

Quali sono i sintomi di tale allergia? Innanzitutto si avvertiranno dei problemi gastrointestinali, con episodi frequenti di meteorismo, diarrea, stipsi, vomito e gonfiore addominale. Può esserci poi anche una dermatite da contatto oppure la manifestazione di eczemi, orticaria e così via. E’ comprensibile quindi come si tratti di un’allergia alquanto fastidiosa da dover sopportare, per questo in Italia hanno studiato una cura possibile per guarire da questa patologia.

 

Cura per allergia al nichel

In modo particolare sono stati alcuni ricercatori dell’Unità Operativa di Allergologia del Policlinico Gemelli di Roma, in collaborazione con l’Università di Chieti, a realizzare una sorta di vaccino per l’allergia al nichel. Si tratta ovviamente di uno studio che deve ancora essere completato, ma dai primi esperimenti è emersa una certa incidenza per quel che riguarda i sintomi gastrointestinali e quelli cutanei sistemici. In poche parole questo vaccino permette di poter guarire dall’allergia al nichel, anche se per il momento non è stata mostrato alcun tipo di efficacia per la dermatite da contatto. Proprio per tale problema lo studio deve essere ancora più approfondito, ma i risultati sembrano essere più che positivi.

Share