Albumina nelle urine. A cosa serve questo esame?

Albumina nelle urine. A cosa serve questo esame? Esami

Come ben sapete, i reni sono uno degli organi fondamentali per il nostro organismo, dato che servono a “filtrare” il sangue, eliminando le “scorie” o sostanze inutili e mantenendo quelle utili.

Per valutare la funzionalità renale, un esame molto comune che spesso si trascura o non viene effettuato è quello di approfondimento delle urine, attraverso la raccolta nelle 24 ore o nei tempi indicati dal medico. Il primo segnale di allarme dovrebbe partire dall’esame generale delle urine, nel caso dovesse risultare una certa consistenza dell’albumina nelle urine.

L’anormalità dei valori si può presentare soprattutto nei pazienti affetti da diabete oppure negli ipertesi.

Che cosa è l’albumina?

E’ una proteina prodotta dal fegato. Quindi, essendo utile all’organismo non dovrebbe trovarsi nelle urine.

Chiaramente, quanto più è alto il suo livello, tanto più bisogna accertare le cause che possono essere rintracciate in lesioni renali. I reni non sono più in grado di adempiere la loro caratteristica funzione.

Nel caso si sia ipertesi, l’origine degli accertamenti non è soltanto da circoscrivere all’apparato renale, ma bisogna indagare sulla funzionalità cardiaca, ed in particolare del ventricolo sinistro.

Praticamente, tale proteina è tra le più importanti, dato che rende possibile il transito delle varie sostanze nei rispettivi organi.

E’ sempre un male l’eccesso di Albumina nelle urine?

Non sempre bisogna preoccuparsi così tanto, salvo che l’eccesso non sia particolarmente consistente. Infatti, ciò può essere anche dovuto ad un fattore di natura alimentare o di metabolismo (ad es. attività sportiva intensiva). Un eccesso di Albumina nelle urine prende il nome di “Albuminuria”.

Una debole presenza di Albumina può essere la naturale conseguenza, ad esempio, degli stati di gravidanza.

In ogni caso, si consiglia di rivolgersi sempre ai medici che possono orientarvi verso indagini di approfondimento più mirate, tese ad accertare l’origine del problema. E soprattutto hanno la competenza necessaria per dirvi se ci si può tranquillizzare o meno.

Share