I monociti alti nel sangue

1x1.trans I monociti alti nel sangue

Ritirando una determinata analisi di laboratorio, vi sarà probabilmente capitato di avere dei livelli di monociti alti nel sangue.
Per chi non sapesse di cosa si tratti, e per chi non conoscesse i valori entro cui è consigliabile che essi rientrino, noi di Salute33 abbiamo deciso di redarre e di pubblicare il seguente articolo.
Con la maggior precisione possibile, infatti, provvederemo a spiegare cosa siano i monociti, a cosa servano all’interno del nostro organismo e cosa significhi per l’esattezza avere i monociti alti nel sangue.

Cosa sono e perché si hanno i monociti alti nel sangue

Prodotti dal midollo osseo e trasportati nei vari tessuti corporei attraverso il sistema circolatorio, i monociti sono dei particolari leucociti addetti a una certa pulizia di sostanze potenzialmente tossiche per l’organismo che le ha inglobate. Una volta approdati nei tessuti bisognosi della loro azione, infatti, i monociti aumentano di dimensione e permettono ai globuli bianchi di tipo linfocita T helper di riconoscere la sostanza nociva e di provvedere ad un’adeguata risposta immunitaria.

Come premesso, i monociti vengono trasportati nei tessuti dal sangue. Poiché, dunque, la loro permanenza nel liquido ematico è piuttosto breve, è difficile che degli esami di laboratorio rivelino monociti alti nel sangue. Tale eventualità, però, non è affatto esclusa. Al contrario, anzi, un suo verificarsi simboleggia una tipologia di malattie riassumibile con il nome di monocitosi.
Cerchiamo di capire, di seguito, qualcosa in più della presenza di monociti alti nel sangue.

Le malattie legate ai monociti alti nel sangue

Le cause di monociti alti nel sangue possono essere varie. Per individuare quella determinante, ovviamente, sarà necessario il consulto del medico. Questo articolo, infatti, si propone solamente la divulgazione di materiale informativo.
Elenchiamo dunque le più comuni cause di monociti alti nel sangue!

Senza dubbio, tra i motivi per cui si possono avere monociti alti nel sangue, dobbiamo ricordare le infezioni e le malattie infettive: febbre tifoide, tubercolosi, malaria, sifilide, endocardite batterica subacuta, brucellosi e altro ancora, infatti, possono essere tra le cause più diffuse di monocitosi e, quindi, di monociti alti nel sangue.
Ancora, stati di preleucemia, leucemia monicitica cronica, anemie emolitiche, linfomi, mieloproliferazioni e altre tipologie di malattie ematologiche possono determinare la presenza di monociti alti nel sangue.
Completano il quadro, per concludere, gli stati di convalescenza dopo malattie acute, problemi gastrointestinali quali colite ulcerosa e enterite regionale, lupus eritematoso sistemico, artrite reumatoide e sarcoidosi che possono essere senza dubbio tra i motivi di presenza di monociti alti nel sangue!

8 Comments

  1. Michela 28 marzo 2013
    • Redazione 2 aprile 2013
  2. beatrice 12 aprile 2013
    • Redazione 19 aprile 2013
  3. anna 29 aprile 2013
    • Redazione 6 maggio 2013
  4. michele 20 maggio 2013
  5. sonia 20 novembre 2014

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *