Tre semplici modi per disintossicare il fegato

Tre semplici modi per disintossicare il fegato Rimedi

Il fegato è uno degli organi più importanti del corpo e viene utilizzato in una vasta gamma di funzioni. Queste includono:

  • Rimozione delle tossine dal sangue.
  • Convertire il lattato in energia.
  • Metabolizzazione dell’alcol.
  • Produrre ed eliminare la bile.
  • Distruggere i vecchi globuli.
  • Attivazione degli enzimi.
  • Regolare proteine, carboidrati e grassi nel sangue.
  • Disintossicare il sangue.
  • Conservazione di vitamine, minerali e glicogeno.

Per migliorare la salute e il corretto funzionamento del fegato, attuare una buona dieta ricca di sostanze nutritive che aiutano a combattere l’infiammazione e il danno cellulare.

Tre semplici modi per disintossicare il fegato

Bere succo crudo e vegetale

La maggior parte delle persone farebbe fatica a mangiare 4-5 porzioni di verdura in un unico pasto, e affinché la disintossicazione del fegato sia efficace, si dovrebbe essere coerenti con quel livello di assunzione per almeno alcuni giorni. Una spremuta è la migliore opzione, poiché il succo è molto più facile da consumare di un piatto di insalata.

Il contenuto di fibre accelera l’eliminazione delle tossine nel corpo, mentre fornisce supporto al tratto digestivo. Il succo di verdura deve essere crudo per essere efficace, in quanto la trasformazione può distruggere alcune delle vitamine, dei minerali e dei polifenoli essenziali. Le verdure da considerare sono i cavoletti di Bruxelles, il cavolfiore, i cavoli, i cetrioli, le barbabietole, le carote e altri ortaggi. Si può anche aggiungere menta, prezzemolo, limone e lime per dare più gusto.

Ridurre il grasso viscerale

Una delle funzioni che il fegato svolge nel corpo è quella di immagazzinare il grasso in eccesso attorno ad esso. Questo grasso è noto come “viscerale”, in contrasto con il grasso “sottocutaneo”, che si trova sotto la pelle e può dare un aspetto “flaccido” o sovrappeso.

Provare a pizzicare la pelle sullo stomaco per verificare quanto sia sottile o spessa. Se si ha una vita ampia e sporgente ma pelle sottile, probabilmente si avrà più grasso viscerale rispetto a qualcuno con la pelle sottile e una vita piccola. Questo perché esso si immagazzina nella sezione mediana tra gli organi, rendendo il giro vita più ampio o più spesso.

Contrariamente a quanto si pensi, il grasso viscerale è molto più pericoloso del grasso sottocutaneo. Secondo una ricerca, una molecola regolatrice trovata nelle cellule viene prodotta in risposta a determinate proteine, portando a livelli circolanti più elevati di citochine infiammatorie. Una dieta adeguata per ridurre l’apporto calorico totale può fare molto, soprattutto se si ha una storia di malattia del fegato all’interno della famiglia.

Aumentare il consumo di vitamine B

Le vitamine del gruppo B aiutano le cellule ad elaborare e produrre energia. Ciò include l’assistenza alle cellule nella ripartizione di grassi e zuccheri, comprese quelle nel fegato. Aumentando l’assunzione di vitamine B, si contribuisce a rendere le cellule più efficienti abbattendo i nutrienti per produrre energia e si aiuta a prevenire l’accumulo di grasso intorno al fegato che, come spiegato sopra, può causare una serie di problemi di salute.

Oltre ai benefici sopra citati, l’aumento delle vitamine B può anche aiutare a ridurre l’affaticamento.

Share