Tonsillite pseudomembranosa

Tonsillite pseudomembranosa  Malattie

La tonsillite pseudomembranosa è una forma più acuta di questa infiammazione delle tonsille che è causata sia da fattori virali che batterici. Solitamente la tonsillite pseudomembranosa colpisce maggiormente i bambini, in genere tutte le tipologie di tonsillite si manifestano più in età infantile e se non curate a dovere causano problemi alquanto importanti anche in età adulta. Solitamente accade anche che l’infezione batterica sia preceduta da quella virale.

 

Cosa accade con la tonsillite pseudomembranosa

La tonsillite pseudomembranosa risulta essere molto più grave rispetto alla normale tonsillite in quanto si manifesta con la formazione di placche biancastre proprio sulle tonsille. In genere i sintomi più comuni sono tonsille gonfie, febbre, mal di gola, difficoltà di deglutizione, raffreddore, mal di testa, occhi arrossati, tosse, dolori corporei, insomma tutte situazioni più che fastidiose da poter gestire. Chiaramente il primo segnale riguarda la difficoltà di deglutizione, con un fastidio più che accentuato alla gola, tant’è che diventerà complicato poter mangiare e si proverà sollievo solo attraverso bevande calde. La tonsillite pseudomembranosa provoca tutti questi sintomi, ma è sicuramente la comparsa di placche bianche a rendere la patologia ancor più fastidiosa.

 

Cura tonsillite pseudomembranosa

Molto spesso la terapia di cura si basa su antibiotici ed antipiretici, anche se nei casi più gravi, in cui la tonsillite pseudomembranosa assume un aspetto cronico, diventa necessaria l’asportazione chirurgica. In passato per i bambini era quasi un passaggio d’obbligo la tonsillectomia, ora si cerca di agire a livello chirurgico solo nei casi estremamente gravi di tonsillite pseudomembranosa. Si tende insomma ad affidarsi sempre alla cura farmacologica, anche perché sottoporre un bambino ad un intervento chirurgico non è mai semplice.

Share