I sintomi dell’allergia al nichel: come riconoscerla e come evitarla

I sintomi dell'allergia al nichel: come riconoscerla e come evitarla Benessere

Come si manifestano i sintomi dell’allergia al nichel

Come accennato in un precedente articolo, i sintomi dell’allergia al nichel possono essere riassunti nella presenza di:

– dermatiti da contatto
– sfoghi
– stanchezza
– debolezza
– prurito
– asma
– difficoltà, anche molto serie, nella respirazione
– infiammazioni delle gengive
– cefalea

Nella maggior parte dei casi, le zone maggiormente colpite dai sintomi dell’allergia al nichel risultano essere le mani, le braccia e la faccia.

Ma come riconoscere la presenza del problema? Come distinguere i sintomi dell’allergia al nichel da un disturbo di simile manifestazione?

I sintomi dell'allergia al nichel: come riconoscerla e come evitarla Benessere

Come riconoscere i sintomi dell’allergia al nichel

I sintomi dell’allergia al nichel, che colpiscono con tanta intensità quanto maggiore e più prolungata è l’esposizione agli elementi che ne contengono, possono essere riconosciuti prestando molta attenzione a ciò che si è mangiato o a ciò che si è toccato.

Il nichel, infatti, elemento chimico della “famiglia” del ferro, duttile e malleabile e di colore grigio argentato, è un metallo di grande utilizzo e diffusione nella nostra porzione di Mondo.
I sintomi dell’allergia al nichel, del resto, sono piuttosto comuni e dipendono dall’esposizione (ingestione compresa) ai materiali che ne contengono.
Come vedremo tra poco, il summenzionato metallo è utilizzato in una gran quantità di oggetti ed è purtroppo contenuto in un buon numero di cibi.

Cerchiamo allora di capire quali sono, così da poter evitare il contatto con essi e, ovviamente, i sintomi dell’allergia al nichel.

I sintomi dell'allergia al nichel: come riconoscerla e come evitarla Benessere

Gli elementi cui non esporsi per evitare i sintomi dell’allergia al nichel

Fatta la dovuta premessa, tra gli elementi cui stare particolarmente attenti se si vuole evitare i sintomi dell’allergia al nichel, troviamo:

– gioielli di bigiotteria
– stoviglie
– abiti
– cellulari
– tinture per capelli
– orologi
– batterie
– cerniere lampo
– aghi

Per stare al sicuro, è bene acquistare gioielli e vestiti che riportino la dicitura nichel free e prediligere materiali quali l’acciaio e il vetro per quanto riguarda pentole, stoviglie e altri oggetti di utilizzo comune.

Relativamente ai cibi, invece, a scatenare la comparsa dei sintomi dell’allergia al nichel potrebbero essere:

– cibi in scatola
– uva passa, prugne e arachidi
– pere
– lievito chimico e margarina
– farina di frumento integrale
– caffè
– cavoli
– farina di mais
– asparagi
– olio d’oliva
– cacao
– funghi
– ostriche
– kiwi
– uova
– mandorle
– farina 00
– lenticchie e fagioli
– riso in alcuni casi
– liquirizia
– acqua corrente
– cipolle
– pomodori
– merendine e determinati prodotti confezionati
– nocciole

Ovviamente, l’attenta valutazione del modo in cui i sintomi dell’allergia al nichel si manifestano aiuterà il paziente ad effettuare una prima e personale diagnosi nei confronti del disturbo.
Il medico curante, poi, confermerà l’ipotesi effettuando una visita più approfondita e consigliando i test più adeguati per l’individuazione e la determinazione della suddetta allergia.

I sintomi dell'allergia al nichel: come riconoscerla e come evitarla Benessere

Share