Punti neri naso

Punti neri naso Benessere
E’ alquanto comune ritrovarsi a fare i conti con i punti neri naso, degli inestetismi che solitamente colpiscono indistintamente donne ed uomini e che fanno la loro comparsa per la prima volta in età adolescenziale. I punti neri naso sono solitamente molto più diffusi, anche se può capitare benissimo i ritrovarseli in altre zone del corpo come ad esempio la schiena.

 

Come si formano i punti neri?

Perché bisogna fare i conti con i punti neri naso? Questi inestetismi tendono a formarsi quando c’è una produzione eccessiva di sebo, il classico grasso che ha il compito di rendere la pelle più idratata. Ecco che quindi solitamente i punti neri si presentano proprio nelle zone in cui vi sono le ghiandole sebacee ed il naso è una di queste. Cosa bisogna fare per eliminare i punti neri naso? Sappiamo come si tratti di un problema comunissimo che evidenzia un’eccessiva grassosità della pelle, è un po’ quello che accade per chi soffre di capelli troppo grassi. Essendoci quindi un lavoro eccessivo delle ghiandole sebacee è fondamentale riuscire ad arrestare la sovraproduzione di grasso.

 

Alimentazione e punti neri

La prima cura per i punti neri naso arriva quindi dall’alimentazione, come molti sapranno questa influenza tantissimo la salute del nostro organismo ed in modo particolare quella della pelle. Risulta allora semplice comprendere come sia necessario eliminare la consumazione di alimenti grassosi come insaccati, dolci, zuccheri, fritture e così via. Bisogna invece alimentarsi con tanta frutta e verdura, anche cruda, che permette una continua produzione di acqua e quindi una pulizia maggiore. E’ consigliabile inoltre non schiacciare con le dita i punti neri naso, c’è il rischio che poi possano subentrare delle infezioni e dai punti neri si passa poi ai temibili brufoli. La pulizia del viso, effettuando il classico peeling, può essere un buon modo per ritrovarsi senza punti neri naso.

Share