Miti e verità: il mercurocromo è tossico?

Miti e verità: il mercurocromo è tossico? Benessere

Utilizzati per la costruzione e la creazione della maggior parte degli oggetti che ci circondano e di cui, ad oggi, difficilmente riusciamo a fare a meno, i metalli esistenti sul nostro Pianeta sono davvero tanti e molti, purtroppo, estremamente tossici, sia per la nostra salute che per quella dell’ambiente.
Uno dei metalli più utilizzati è senza ombra di dubbio il mercurio, da sempre discusso e chiacchierato come elemento decisamente pericoloso. Nello specifico, in questo articolo ci occuperemo di capire se il mercurocromo è tossico, come in molti si chiedono, o se si tratta semplicemente di una diceria senza fondo.
La merbromina, infatti, nome scientifico del mercurocromo , è utilizzato anche in ambito medico e infermieristico per  la disinfezione e la cicatrizzazione di ferite e abrasioni. La conferma del fatto che il mercurocromo è tossico porterebbe, dunque, a problemi davvero molto seri (e motivo dell’attuale divieto di vendita in molti Paesi d’Europa e del mondo).

Ma è vero che il mercurocromo è tossico?

Le caratteristiche antisettiche e batteriostatiche del mercurocromo furono scoperte dal medico texano Hugh Hampton Young nel 1919. Egli, medico urologo, professore e ricercatore presso il Johns Hopkins Hospital, individuò per primo l’esistenza di questo organometallo utilizzato anche come tintura per evidenziare determinati campioni in laboratori e, nelle industrie, per trovare crepe all’interno dei metalli.
Ma è vero che il mercurocromo è tossico?
Le ricerche non lo confermano, eppure molti sono i Paesi nel mondo che lo stanno progressivamente vietando. Nel 1998, ad esempio, la Food and Drug Administration ha cominciato a vietarne l’uso e la vendita negli USA e dal 2001 anche il Brasile ha smesso di utilizzarlo. Ad oggi, pure Inghilterra e Germania stanno discutendo sull’eventualità che il mercurocromo è tossico e che andrebbe vietato o quantomeno limitato.

(fonte: wikipedia.org)

Il mercurocromo è tossico come il mercurio?

Se in tanti tutt’oggi continuano a chiedersi se il mercurocromo è tossico, pochi dubbi sussistono ancora sulla pericolosità del mercurio. Secondo alcune indagini condotte da ricercatori svedesi e americani del Centro Europeo sulla Radiazione di Sincrotrone, sembrerebbe evidente che quando il mercurio, in particolari condizioni e concentrazioni, si lega a determinati gruppi organici può rivelarsi estremamente pericoloso per la salute delle persone e per la salvaguardia dell’ambiente. Al di là del fatto che il mercurocromo è tossico, infatti, il mercurio da cui deriva è velenoso proprio perché si lega a enzimi e proteine che alterano negativamente le sue caratteristiche.
E’ bene dunque guardare con maggiore attenzione e diffidenza il mercurio, in relazione soprattutto al fatto che esso viene usato davvero in moltissimi ambiti dalla nostra società, compreso, come abbiamo specificato, quello medico.

 

Share