Gli effetti indesiderati del paracetamolo

Gli effetti indesiderati del paracetamolo Farmaco

Tra i farmaci più conosciuti ed utilizzati in assoluto, spiccano senza alcuna ombra di dubbio anche quelli  a base di paracetamolo (a tal proposito, leggete il nostro precedente articolo sulla tachipirina nei bambini).

Per questa e molte altre ragioni, potrebbe dunque rivelarsi molto utile conoscere quelle che sono le caratteristiche più rilevanti del prodotto, la posologia normalmente consigliata e, soprattutto, come da titolo a questo post, quelli che potrebbero rivelarsi, eventualmente, gli effetti indesiderati del paracetamolo.

Fermo restando che quanto riportato in questo articolo non può essere utilizzato come fonte di diagnosi o terapia e che per qualunque informazione in merito il medico o il farmacista restano le figure più adeguate cui chiedere, leggete quanto segue e ne saprete certamente qualcosa in più.

Del resto, per quanto diffuso e conosciuto sia il paracetamolo e per quanto esso possa essere acquistato in farmacia anche senza la ricetta del medico, è bene essere sempre informati prima dell’assunzione di un qualunque medicinale. Continuate a leggere, allora, per info, posologia ed effetti indesiderati del paracetamolo.

Gli effetti indesiderati del paracetamolo Farmaco

Indicazioni, posologia ed effetti indesiderati del paracetamolo

Per quanto riguarda le indicazioni da conoscere (e poi passeremo a posologia ed effetti indesiderati del paracetamolo; le informazioni qui riportate sono tratte dal foglietto illustrativo di Tachipirina), il paracetamolo è utilizzato come antipiretico e analgesico.

Per quanto concerne la posologia, molto dipende dalla forma farmaceutica e dal paziente che si troverà ad assumere paracetamolo. Per gli adulti, comunque, si consiglia (solitamente) l’assunzione di 1 compressa 3-4 volte al dì (nel caso, per l’appunto, di compresse), di 1 bustina da 500 mg 3-4 volte al dì (nel caso di bustine), di 10 ml ogni 4 ore (in caso di sciroppo) o di 1 supposta da 1000 mg 2-3 volte al giorno (in caso di supposte).

Ma passiamo ora a quelli che potrebbero essere, infine, gli effetti indesiderati del paracetamolo (per informazioni su controindicazioni, interazioni, precauzioni, avvertenze speciali e quanto altro ancora, vi rimandiamo alla lettura del foglietto illustrativo).

Gli effetti indesiderati del paracetamolo Farmaco

Quali potrebbero essere gli effetti indesiderati del paracetamolo?

Tra gli effetti indesiderati del paracetamolo, possiamo menzionare reazioni cutanee, ipersensibilità, anemia, alterazioni della funzionalità epatica ed epatiti, trombocitopenia, leucopenia, agranulocitosi, insufficienza renale acuta e altri problemi a carico dei reni, vertigini, reazioni gastrointestinali ecc (per info più approfondite, vi ricordiamo il foglietto illustrativo e vi raccomandiamo di leggere anche quanto riportato nelle avvertenze speciali, nelle controindicazioni eccetera).

Per ulteriori informazioni su quelli che potrebbero essere gli effetti indesiderati del paracetamolo, poi, non esitate a chiedere al vostro medico curante o al farmacista di fiducia.

Come per ogni malattia o disturbo, del resto, non dimenticate quanto importante sia assumere farmaci con cautela, evitare sovradosaggi e informarsi quanto più a fondo e accuratamente sia possibile.

 

Share