Gli effetti collaterali dell’aria condizionata a cui bisogna prestare attenzione

Gli effetti collaterali dell'aria condizionata a cui bisogna prestare attenzione Benessere

L’estate è ancora lontana, ma già sono tanti coloro che temono le caldissime vampate di calore. Per fortuna, ci sono i condizionatori d’aria che offrono al corpo il refrigerio necessario. Ma, rimanere a lungo esposti all’aria condizionata può generare degli effetti collaterali indesiderati. Vediamo quali sono.

Secchezza agli occhi

Chi soffre normalmente di secchezza agli occhi, l’eccessiva esposizione all’aria condizionata può acuire i sintomi. Gli occhi risulteranno essere più pruriginosi e irritati. Insomma, queste persone dovrebbero assolutamente limitare la permanenza in un luogo sottoposto all’aria condizionata.

Pelle secca

La pelle diventa secca quando una persona soggiorna troppo a lungo in ambienti chiusi. Un’esposizione eccessiva all’aria condizionata, oltre a quella ai raggi solari, può rendere la pelle secca e pruriginosa.

Disidratazione

I tassi di disidratazione sono più elevati nelle camere in cui è attiva l’aria condizionata. Nel caso in cui aspira troppa umidità dalla stanza, una persona finirà per sentirti disidratato. A pensarci bene, capita spesso che, quando la temperatura dell’aria condizionata è impostata con valori troppo bassi, il bisogno di bere acqua aumenta.

Problemi respiratori

Restare esposti all’aria condizionata per un periodo di tempo prolungato può causare problemi respiratori a naso e gola. I sintomi potrebbero essere secchezza della gola, rinite e blocco nasale. La rinite è una condizione medica che causa l’infiammazione della mucosa del naso. Di solito, a provocarla è un’infezione virale o una reazione allergica.

Asma e allergie

Chi soffre normalmente di asma e allergie, dovrebbe stare alla larga dall’aria condizionata. Spesso, alcune persone particolarmente sensibili agli agenti inquinanti trovano sollievo quando stanno chiusi in casa, mentre altre possono effettivamente sperimentare il contrario. Se il condizionatore d’aria non viene adeguatamente pulito, può acutizzare l’asma e le allergie.

Malattie infettive

Stare per troppo tempo esposti all’aria condizionata può causare l’essiccazione dei setti nasali. Può anche provocare irritazione e secchezza nelle mucose. L’assenza di muco protettivo può rendere una persona più soggetta alle infezioni virali.

Mal di testa

La disidratazione provocata dall’aria condizionata può favorire il sopraggiungere di mal di testa ed emicranie.

Entrare ed uscire da una stanza in cui è attiva l’aria condizionata, soprattutto quando all’esterno il caldo è eccessivo, può provocare forti mal di testa accompagnati da nausea. Ciò si verifica anche quando si passa da una stanza all’altra, di cui una priva di aria condizionata.

Letargia

Il condizionatore d’aria è indubbiamente un macchinario utilissimo per rinfrescare un ambiente in presenza di forte calore esterno. Ma alcuni studi hanno appurato che, rimanere troppo esposti, causa letargia e lentezza.

Share