Forti dolori e dismenorrea: i mille volti del ciclo femminile

Forti dolori e dismenorrea: i mille volti del ciclo femminile News e curiosità

Una piccola battaglia mensile: come combattere la dismenorrea

Il modo in cui, mese dopo mese, può presentarsi il ciclo mestruale è differente di donna in donna, di periodo in periodo e di situazione in situazione.

Varie e numerose, del resto, sono le condizioni in grado di influenzare le mestruazioni e il modo in cui esse tendono a manifestarsi. Ritardi infiniti, turbe e irregolarità, sintomi particolarmente fastidiosi, crampi addominali e chi più ne ha più ne metta; ogni donna, sul suo ciclo mestruale, potrebbe scrivere un libro e, a tal proposito, proveremo di seguito a descrivere una situazione particolare e senza dubbio piuttosto sgradevole: la cosiddetta dismenorrea.

Di cosa si tratta esattamente? Quali sintomi e quali peculiarità possono arrivare a caratterizzarla? Ma soprattutto, come combatterla e cosa fare affinché, quanto prima, ci si possa sentire meglio e di nuovo in forma? Continuate a leggere e proveremo a dirvi qualcosa in più.

Ovviamente, vi ricordiamo come questo blog non sia gestito da dottori né da esperti del settore medico e come, di conseguenza, quanto segue non possa essere utilizzato quale fonte di diagnosi né tanto meno di terapia. Al contrario, per qualsiasi dubbio, chiarimento e indicazione terapeutica (soprattutto qualora la dismenorrea non sia un’abitudine ma una situazione “anomala”), la figura migliore cui rivolgersi è senza dubbio il vostro medico.

Cos’è la dismenorrea? Come affrontare la questione e combattere i crampi?

Quando si parla di dismenorrea, si intende una particolare e diffusa condizione in cui la manifestazione sintomatica del ciclo si rivela piuttosto dolorosa e fastidiosa.

Chi soffre di dismenorrea, dunque, avverte crampi mestruali molto forti ed insistenti, così, per tali ragioni, il periodo del ciclo diventa un vero e proprio calvario e si rivela indispensabile ricorrere a farmaci e antidolorifici.

Ovviamente, non poche sono le donne che lamentano dismenorrea (anzi! ne soffre la stragrande maggioranza di esse) ma non di rado, dietro crampi mestruali troppo forti potrebbero celarsi malattie e disturbi da sottoporre al medico. A tal proposito, la cosa migliore da fare è tenere sotto controllo la situazione e, in caso di anomalie, consultare quanto prima l’esperto.

In linea di massima, comunque, si può combattere la dismenorrea ricorrendo ad un analgesico e, anche in questo caso, chiedete consiglio al vostro medico affinché possiate optare per il medicinale più adatto a voi e alle vostre esigenze. Ad ogni modo, un piccolo stratagemma da tenere a mente in caso di dismenorrea può essere quello di assumere l’analgesico anche prima che compaiano i crampi mestruali, o comunque ai primi sintomi e doloretti. Se poi la dismenorrea è talmente ostinata da non cedere all’analgesico, la visita di un ginecologo potrebbe certamente aiutarvi (ad esempio, potrebbe essere molto utile ricorrere alla pillola).

 

 

Share