Fibroadenoma al seno

Fibroadenoma al seno Malattie

Il fibroadenoma al seno può a volte preoccupare chi ne è affetto, ma si tratta di una patologia benigna che non provoca effettivamente alcun tipo di disturbo. In che consiste specificamente questo fibroadenoma al seno? E’ la presenza, nella zona dei lobuli della mammella, di un nodulo, chiaramente questo può essere singolo oppure multiplo.

 

Quando compare il fibroadenoma al seno?

Il fibroadenoma al seno colpisce principalmente le donne quando si ritrovano nella fase fertile, quella quindi giovanile. In genere la sua comparsa può avvenire tra i 20 ed i 40 anni e può anche assottigliarsi da solo durante il periodo della menopausa. Trattandosi di una patologia benigna c’è da dire che il fibroadenoma al seno non presenta dei sintomi, è possibile accorgersi di questa presenza di noduli con l’autopalpazione oppure nel periodo precedente alle mestruazioni quando solitamente il fibroadenoma al seno diventa molto più duro e tende anche ad ingrandirsi. Quest’ultimo aspetto può verificarsi anche durante il periodo della gravidanza e dell’allattamento.

 

Quando preoccuparsi?

E’ bene però precisare anche che il fibroadenoma al seno, pur essendo una patologia assolutamente benigna che non comporta alcun tipo di disturbo effettivo, può in rari casi trasformarsi nel fibroadenocarcinoma, quindi in questo caso subentra un’alterazione cellulare tale da trasformare questo nodulo in un elemento assolutamente negativo per la salute umana. E’ bene a tal proposito, quando si ha un fibroadenoma al seno, sottoporsi almeno una volta all’anno alla classica ecografia mammaria ed alla visita da uno specialista per tenere sotto controllo la crescita del fibroadenoma. Molto spesso si può ricorrere anche all’asportazione quando la dimensione è fin troppo eccessiva.

Share