Dieta estiva ed ormoni del peso: come smaltire gli eccessi

Dieta estiva ed ormoni del peso: come smaltire gli eccessi Dieta

Non tutti riescono a mangiare leggero durante le vacanze e fanno l’esatto opposto.

A chi è capitato di mangiare di più in estate perché si esce con gli amici e si finisce col fare le ore piccole, trangugiando tutto quello che capita di gustare insieme tra spizzichini veloci vari? Pizza, panini conditi con salse, porchetta, fritture miste, patatine. Altro che dieta estiva! Per molti l’estate è l’abbandono dei buoni propositi, soprattutto in fatto di linea e diete. Ma, poi, quando ci si rimette sulla bilancia ci si accorge di quei chiletti in più, e li si vuole assolutamente perdere.

Ecco le regole per una dieta estiva last minute, per non perdere tempo e rimettersi in sesto.

Sapevate che ci sono anche gli ormoni del peso?

Non tutti lo sanno. Eppure molti lo sospettano. Non basta mangiare di meno per dimagrire. Spesso alcune persone devono rivolgersi agli esperti nutrizionisti del settore perché i rimedi fai da te non funzionano ed il regime alimentare ha bisogno del giusto equilibrio nutritivo (proteine, ferro…) che non ci faccia ammalare o avere altri disturbi.

Purtroppo, le diete fai da te hanno mietuto molte vittime e, quindi, ci vuole molta prudenza. Fare una dieta estiva non vuol dire dimagrire a tutti i costi. Dimagrire significa apportare benefici al proprio organismo, non solo perdere chili, che si tratti solo di liquidi o di massa corporea.

Gli ormoni del peso sono importantissimi perché ci spiegano come non basta solo mangiare poco per dimagrire. Anche le ore piccole e dormire male fanno ingrassare.

Qual è il corretto regime alimentare per perdere peso?

Come fare la dieta estiva perfetta? Con la nostra classica alimentazione mediterranea caricando soprattutto su frutta, verdura, insalata, molta acqua (possibilmente non gassata), carni bianche, pesce. Niente fritture, pochi carboidrati, poco condimento con sale, olio di oliva giusto quel che serve, pochi zuccheri, poco caffè ed alcool, molti antiossidanti (buonissimo anche il the verde). Ed ogni tanto un bel piatto di spaghetti al sugo di pomodoro semplice non può che farci bene. I succhi di frutta meglio prepararli, a livello domestico che comprarli con ingredienti naturali. Yogurth, torte allo yogurth, sono ottimi sfizi. Un primo piatto bianco ad insalata di sottaceti, un’insalata di riso sono piatti sfiziosi e con poche calorie. La fresella di pomodoro, contrariamente a quello che si pensa, è inoltre un piatto completo e ha un apporto calorico di tutto rilievo. Ma fare la somma delle chilocalorie non serve a nulla perché tutto va relativizzato al nostro metabolismo ed alla capacità di assorbimento dei cibi. La dieta estiva deve essere su misura. Ecco perché ci sono i professionisti del settore che cercano di capire, persona per persona, i giusti fabbisogni alimentari.

Non esiste una migliore dieta estiva ma l’importante è essere equilibrati, e non solo nelle abitudini alimentari. L’attività sportiva è anch’essa importantissima ma ricordate sempre di bere molta acqua per reintegrare i sali minerali persi con la sudorazione. Non sempre, però, è scontato che si abbiano grossi risultati.

Il miglior e più salutare frutto di stagione? La classica anguria che non fa aumentare di peso e reidrata l’organismo. Un vero toccasana per la dieta estiva e se ne può mangiare in abbondanza.

Il segreto sta proprio qui: mangiare tanta frutta, verdura anche più volte al giorno, così da arrivare sazi ai pasti.

Per finire: anche  mangiare lentamente è d’aiuto ad assimilare correttamente i cibi. Il metodo di cottura degli alimenti è importante. Come ben saprete, la cucina a vapore ci fa mantenere le proprietà positive degli alimenti ed eliminare i grassi.E soprattutto, ricordate che ci vuole pazienza in tutto. Non esistono le diete flash e se esistono gli effetti sono anti-estetici perché la pelle può afflosciarsi se si dimagrisce troppo in fretta. Ritornare al peso forma va fatto un po’ alla volta con le giuste ed equilibrate abitudini.

Share