Cos’è la stitichezza e come porvi rimedio

Cos'è la stitichezza e come porvi rimedio Benessere

La stitichezza è una malattia che si manifesta con rari movimenti intestinali, gonfiore addominale e feci dolorose. Le conseguenze della stitichezza, oltre al gonfiore e al dolore addominale, potrebbero essere: emorroidi, mal di testa, alitosi, problemi di pelle, affaticamento, esaurimento.

Cause della stitichezza

Le cause più comuni sono lo stile di vita moderno e la dieta, tra cui: pasti irregolari, fast food, cibo cattivo (poca frutta e verdura, mancanza di fibre), assunzione di liquidi insufficiente, mancanza di attività fisica, così come tensione e stress. Oltre a queste cause, altri motivi di stitichezza possono essere: alcune malattie intestinali, altri problemi di salute e spesso assunzione di alcuni farmaci (analgesici, antidepressivi, antibiotici).

I normali movimenti intestinali e il lavoro degli organi digestivi evidenziano che ci dovrebbe essere un periodo di 12-48 ore che passa dall’assunzione di cibo alla defecazione; per alcune persone ci vogliono fino a 72 ore, ma dovrebbe accadere regolarmente in intervalli relativamente uguali.

Stitichezza: le (buone) abitudini da tenere

Prima di tutto, per risolvere il problema della costipazione, non bisogna dimenticare la regola d’oro dell’alimentazione: mangiare molti cibi freschi ricchi di fibre (ammorbidiscono le feci) e bere molta acqua per far funzionare bene la flora intestinale. Buone abitudini per prevenire la stitichezza sono: assumere diversi pasti (4-5) in piccole quantità durante il giorno, bere più liquidi, mangiare più mele, pesche, mirtilli, broccoli, cavoli, carote crude, spinaci, cavolfiori, zucchine, piselli, fagioli, crusca, orzo e farina d’avena.

Si dovrebbero evitare cibi grassi e raffinati, perché la causa più comune di feci irregolari è la dieta a basso contenuto di fibre e alta percentuale di grassi. Per le persone che hanno problemi con la digestione del cibo si raccomanda di ridurre la seduta e aumentare il movimento e l’attività fisica moderata (come camminare o correre a passo lento).

Rimedi naturali per la stitichezza

Ecco i rimedi domestici più popolari e quindi i più efficaci per la stitichezza:

Crusca di frumento

Quando si tratta di costipazione, si dovrebbe prendere la crusca “fresca”, senza immergerla nell’acqua. La dose ottimale è di circa 15-20 grammi, mescolata con yogurt, panna acida o marmellate fatte in casa. Si dovrebbe prendere solo al mattino, a stomaco vuoto.

Semi di lino

Questo è un altro rimedio naturale efficace e sicuro contro la stitichezza. Pestare un cucchiaio di semi di lino e versare 2 dl di camomilla calda. Lasciare riposare per 5 minuti e poi berla. Al fine di stimolare il movimento intestinale, è necessario berne da due o tre durante il giorno.

Miele

Sciogliere uno o due cucchiai di miele in un bicchiere di acqua fredda e berla al mattino a stomaco vuoto. L’acqua deve essere fredda, perché il miele sciolto in acqua calda provoca l’effetto opposto. Questo metodo può anche essere classificato come innocuo, se la persona non ha il diabete.

Prugne

Le prugne sono probabilmente il rimedio naturale più conosciuto contro la stitichezza. Questo frutto è molto efficace perché contiene molte fibre e sorbitolo, uno zucchero naturale. Il sorbitolo è un carboidrato naturale che ha la capacità di ammorbidire le feci. Tuttavia, bisogna fare attenzione, perché troppo sorbitolo può causare gas. Al fine di alleviare i sintomi, bere un bicchiere di succo di prugna uno al mattino e uno alla sera.

Caffè

La caffeina è uno stimolante naturale del sistema digestivo, quindi una tazza di caffè sarà buona per i problemi di stitichezza. Tuttavia, non bisogna esagerare perché troppo caffè può avere l’effetto opposto. È sufficiente bere due tazze di caffè durante il giorno.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un ottimo rimedio contro costipazione e problemi di stomaco. Sciogliere un cucchiaino di bicarbonato in 1/4 di tazza di acqua calda e berla.

Fichi secchi

Lavare 1/2 kg di fichi secchi con acqua tiepida e metterli in 1,5 litri di acqua e cuocerli per 1/2 ora a fuoco basso. Lasciare raffreddare e bere da 1/2 a 1 litro di liquido ogni 2 ore durante il giorno.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi