Cinque modi per prevenire l’osteoporosi

Cinque modi per prevenire l'osteoporosi Malattie   L’osteoporosi è una condizione grave che viene spesso trascurata fino a quando non è troppo tardi. La malattia, caratterizzata da bassa massa ossea e deterioramento strutturale del tessuto osseo, è molto comune. Secondo un sondaggio, provoca oltre 700.000 fratture vertebrali e 300.000 fratture dell’anca all’anno nella popolazione mondiale.

Fortunatamente, ci sono molte cose che si possono fare per prevenire l’osteoporosi e rafforzare e migliorare la salute delle ossa.

Come prevenire l’osteoporosi

Assumere calcio e vitamina D quotidianamente e nella quantità giusta. Il calcio è importante per la costruzione della resistenza ossea, ma la maggior parte delle persone trascura spesso questo importante particolare. Mangiare cibi ricchi di calcio è il modo migliore per assumerlo, ma anche attraverso integratori che lo contengono. La vitamina D è importante per proteggere le ossa. È possibile ottenerla in modo cospicuo attraverso la luce solare, mangiando cibi che ne sono ricchi o assumendo integratori.

Effettuare regolari esercizi di sollevamento pesi, oppure ballare, camminare all’aria aperta o sul tapis roulant, praticando aerobica. Tutte pratiche che aiutano a ricostruire le ossa ed a mantenerle forti. Esercizi di potenziamento muscolare come il sollevamento pesi, lo yoga e il Pilates possono aiutare a migliorare la resistenza ossea, l’equilibrio e la flessibilità.

Mangiare cibi che fanno bene alla salute delle ossa, come i latticini, le verdure a foglia verde, i succhi ed i cereali fortificati, tutti fonti eccellenti di calcio. I pesci grassi come il salmone, il tonno e le sardine sono una grande fonte di vitamina D. Le patate dolci, i prodotti a base di pomodoro e i carciofi sono un’ottima fonte di magnesio.

Non fumare e non bere troppo alcol. Il fumo è stato identificato come un fattore di rischio per l’osteoporosi. Alcuni studi hanno dimostrato la relazione tra l’uso del tabacco e la riduzione della densità ossea. Si dovrebbe anche limitare l’assunzione di alcol a non più di 2 o 3 bicchieri al giorno, perché bere molto può portare alla perdita di massa ossea.

Parlare con il medico della possibilità di contrarre l’osteoporosi e chiedere di essere sottoposti ad un test di densità ossea. Molti medici lo consigliano per:

  • Le donne che hanno superato i 65 anni.
  • Le donne in postmenopausa e di età inferiore ai 65 anni con fattori di rischio.
  • Gli uomini di 70 anni o più.
  • Gli uomini di età inferiore ai 70 anni con fattori di rischio.
  • Gli adulti che presentano fragilità ossea.
  • Gli adulti che presentano una condizione o una malattia associata a bassa densità ossea o perdita ossea.
Share