Bresaola, i consigli per risaltarne il sapore

Bresaola, i consigli per risaltarne il sapore Ricette dietetiche

Nonostante sia piuttosto costosa rispetto ad altri affettati, sempre più italiani acquistano la bresaola. E’ pure vero però che ancora non la si conosce molto bene, tanto è vero che in cucina siamo soliti commettere parecchi errori quando si tratta di prepararla e servirla. Ad esempio, la gran parte di noi è abituata a condire la bresaola con limone e rucola, anche perché si tratta di un abbinamento a dir poco perfetto se si vuol proporre ai commensali un piatto gustoso ed elegante. Ma questa è un’abitudine non poi così sana!

Intanto perché la bresaola è per sua natura molto delicata, quindi se condita con limone e rucola rischia di essere sovrastata da altri sapori che al confronto sono molto forti: se l’obiettivo è quello di risaltare il sapore della bresaola, di certo non sarebbe sensato buttarci sopra fior fiore di condimenti. Quindi spremiamo solo un filo di limone sulla bresaola e aggiungiamoci un po’ di olio e pepe, così da attenuare il sapore astringente che è proprio del limone. Quanto alla rucola, i grandi chef sono soliti consigliare di “andarci piano”: 1 parte di rucola per ogni 4-5 fette di bresaola è sufficiente!

Dopo di che ci sono quelli che la bresaola la cuociono. E anche qui, nulla di più sbagliato: per conservarne il sapore delicato e preservarne la morbidezza, la bresaola non va cotta! Per cui se prepariamo una pizza o una torta salata e vogliamo condirla con la bresaola, possiamo farlo, ma aggiungendo le fettine o a fine cottura oppure direttamente fuori dal fuoco.

La bresaola, poi, si abbina molto bene ai formaggi. Ma abbiamo mai provato a servirla con della frutta esotica? Ananas, mango e avocado, specie se maturi, si abbinano perfettamente alla bresaola, perché danno luogo a un mix di sapori unico nel suo genere. D’inverno la bresaola è abbinabile anche ad arance, kiwi e melograno. Ottimo anche l’abbinamento con zenzero, fichi secchi, mandorle, albicocche e meloni!

Share