5 rimedi casalinghi per curare l’infezione all’orecchio

5 rimedi casalinghi per curare l'infezione all'orecchio Rimedi

Il dolore all’orecchio può essere forte e insopportabile e le cause possono essere diverse: infezione, sinusite, cerume e tonsillite sono quelle più comuni. Molto spesso il dolore è causato o dall’otite media acuta oppure dall’infezione dell’orecchio medio. In quest’ultimo caso, esso può essere gonfio o infiammato a causa dell’infezione ed il dolore viene provocato dall’accumulo di liquido dietro il timpano.

Oltre ai rimedi messi a disposizione dalla medicina, sotto forma soprattutto di antibiotici, ci sono dei rimedi casalinghi molto efficaci: vediamone 5 in particolare.

Aglio

Una semplice miscela consigliata dalla medicina ayurvedica per trattare il dolore all’orecchio consiste nello schiacciare due spicchi di aglio e mescolarli con 2 cucchiaini di olio di senape. La miscela va riscaldata fino a quando l’aglio diventa leggermente nero; dopo averla lasciata raffreddare, applicare poche gocce nell’orecchio infetto. Le proprietà analgesiche dell’aglio aiutano ad alleviare il dolore.

Succo di foglie di basilico

Un’altra cura naturale per il dolore all’orecchio consiste nello schiacciare alcune foglie di basilico e usare il succo per trattare l’infezione all’orecchio infetto. Filtrare il succo prima dell’uso.

Olio di senape

L’olio di senape agisce come emulsionante ceroso. Aggiungere 2-3 gocce nell’orecchio infetto evitando che l’olio penetri troppo all’interno. Rimanere in questa posizione per 10-15 minuti. I padiglioni auricolari tendono a spingere l’emulsionante ceroso all’interno mentre l’olio fuoriesce.

Aceto di sidro di mele

È stato scoperto che l’aceto di sidro di mele modifica il pH del condotto uditivo e crea un ambiente in cui batteri e virus non possono sopravvivere. Scaldare l’aceto e applicarlo all’orecchio infetto con un cotton fioc. Lasciare che l’aceto penetri all’interno. È consigliabile utilizzare l’aceto di mele biologico per evitare la contaminazione con sostanze chimiche o adulteranti. Si potrebbe anche diluirlo leggermente con acqua. Tappare l’orecchio e lasciarlo riposare all’interno per circa 5 minuti. L’aceto di sidro di mele è noto per le sue caratteristiche antibatteriche e antimicotiche.

Sale

Che ci crediate o meno, il sale può fare meraviglie. Scaldarne un pizzico a fuoco basso, poi immergere un batuffolo di cotone per rivestirlo con il sale caldo. Inserirlo nell’orecchio per circa 10 minuti. Il sale tende ad estrarre il liquido dall’orecchio ed a ridurre il gonfiore.

Anche se mancano le prove scientifiche sull’effettiva capacità curativa di questi rimedi, la loro efficacia è riconosciuta nella tradizione antica e tramandata da tantissimi anni. Naturalmente prima di affidarsi a questi rimedi, è fondamentale consultare il medico per conoscere la causa dei dolori all’orecchio perché potrebbe a volte andare oltre alla semplice infezione.

Share