Troppe proteine sono dannose per la salute?

Troppe proteine sono dannose per la salute? Benessere

Ci sono alcuni esperti i quali affermano che un apporto elevato di proteine ​​possa causare l’osteoporosi o addirittura distruggere i reni. Esaminiamo queste affermazioni.

L’importanza delle proteine

Le proteine, quali elementi costitutivi della vita, vengono utilizzate da ogni cellula per scopi strutturali e funzionali. Sono nient’altro che catene di amminoacidi legate insieme l’una con l’altra, poi piegate in forme complesse. Attraverso un’apposita dieta, sono 9 gli aminoacidi essenziali da assumere; i rimanenti 12 vengono tranquillamente prodotti dalle molecole organiche del nostro corpo.

Le proteine animali sono migliori di quelle vegetali, grazie alla similitudine dei tessuti muscolari degli animali con quelli umani.

Le vitamine da assumere in modo bilanciato sono 0,36 grammi per ogni kg di peso corporeo giornalmente. Questo apporto è sufficiente a prevenire la carenza proteica vera e propria. Naturalmente, le persone fisicamente attive o che sollevano pesi hanno bisogno di un apporto maggiore.

Le proteine non causano osteoporosi

Come dicevamo sopra, alcuni credono che un apporto elevato di proteine ​​possa contribuire all’osteoporosi. La teoria è che la proteina aumenta il carico acido del corpo, il quale a sua volta prende il calcio dalle ossa per neutralizzare l’acido. Anche se alcuni studi ha dimostrato il verificarsi di questa escrezione di calcio nel breve termine, questa tende a sparire nel lungo.

In uno studio di 9 settimane, la sostituzione dei carboidrati con la carne non ha influito sull’escrezione ed ha anzi rafforzato alcuni ormoni noti per promuovere la salute delle ossa, come l’IGF-1.

Assunzione di proteine e danni ai reni

I reni sono organi deputati al filtraggio di residui, nutrienti e liquidi in eccesso dal flusso sanguigno, che vengono appunto “sputati fuori” sotto forma di urina.

Alcuni dicono che i reni hanno bisogno di lavorare parecchio per riuscire ad espellere i metaboliti delle proteine, e che in questo modo si affaticherebbero parecchio. L’aggiunta di proteine ​​alla dieta può aumentare leggermente il carico di lavoro, ma ciò è abbastanza insignificante rispetto all’immensa quantità di lavoro che già fanno.

Circa il 20% del sangue che il cuore pompa attraverso il corpo arriva ai reni. In un adulto, possono filtrare circa 180 litri di sangue ogni giorno. Un’assunzione elevata di proteine ​​può causare danni a persone che soffrono di disturbi renali, ma lo stesso non vale per le persone che hanno dei reni sanissimi.

I due principali fattori di rischio per l’insufficienza renale sono l’ipertensione e il diabete. Un apporto proteico più elevato avvantaggia invece le persone che soffrono di queste patologie.

In conclusione, non vi è alcuna prova che un’assunzione elevata di proteine ​​danneggi la funzionalità renale in quelle persone che non presentano patologie renali; al contrario, danno molti benefici alla salute e possono persino aiutare una persona a perdere peso.

Share