Stitichezza nei neonati, come fare

Stitichezza nei neonati, come fare Benessere

 

E’ alquanto comune dover fare i conti con la stitichezza nei neonati, un disturbo che non deve creare troppi allarmismi, ma che indubbiamente bisogna risolvere per far sì che il piccolo non si ritrovi ad essere costantemente di cattivo umore e a combattere con le classiche colichette.

 

Quando si parla di stitichezza nei neonati

Si parla nello specifico di stitichezza nei neonati quando l’evacuazione avviene di rado, a volte si superano anche i cinque giorni, ma principalmente le feci appaiono dure. Chiaramente si tratta di un fattore assolutamente normale, visto come nei primissimi mesi di vita l’intestino del piccolo non sia del tutto funzionante. Assodata quindi la normalità di tale disfunzione, anche se non è assolutamente una patologia, bisogna poi capire come muoversi affinché la stitichezza nei neonati venga debellata del tutto. Senza dubbio il piccolo vivrà questi momenti con nervosismo, il pancino sarà sempre gonfio e l’umore non sarà dei migliori. E’ opportuno agire sempre sotto stretta osservazione da parte di un pediatra, guai ad utilizzare metodi fai da te che potrebbero rivelarsi più dannosi che utili.

 

Come risolvere la stitichezza nei neonati

Se si tratta di stitichezza nei neonati che si verifica durante l’allattamento al seno, è chiaro come molto dipenda dall’alimentazione della madre, quindi è opportuno puntare su molta acqua, frutta, verdura e cereali, in modo da favorire il transito intestinale anche del piccolo. Nel caso in cui invece si tratti di un allattamento artificiale, il pediatra può consigliare la somministrazione di lattulosio, proprio per ammorbidire le feci del piccolo. Nei casi un po’ più complicati da sbloccare, se quest’alimentazione particolare non funziona, o si punta sui sondini o su microsupposte, sempre però sotto controllo medico. Si può infine alleviare la stitichezza nei neonati anche con un piccolo massaggio sul pancino, con movimenti circolari.

Share