Stare a dieta in estate: qualche piccolo suggerimento in merito

Stare a dieta in estate: qualche piccolo suggerimento in merito Dieta

La dieta in estate: come mangiare? cosa portare in tavola?

D’estate, si sa, il cibo è protagonista. Tra le serate con gli amici, i gelati consumati a ogni ora del giorno e i cocktail da gustare sulla spiaggia, non pochi sono i momenti di svago e, con essi, le occasioni che ci concediamo per assaggiare piatti sfiziosi e prelibatezze di vario genere.

Invece, la cosa più giusta da fare sarebbe mantenersi leggeri, evitare le grandi abbuffate e, pur sgarrando ogni tanto, prediligere cibi sani e semplici da digerire (in questo, ci son d’aiuto anche le alte temperature, che mal si conciliano con pietanze elaborate o fast food di vario tipo).

E allora? Quale dovrebbe essere la dieta in estate? Come mangiare e quali cibi portare in tavola?
Ora che la bella stagione è arrivata, e con essa moltissime tentazioni cui resistere ma tanto tempo libero da trascorrere, come fare a mantenere la linea e non accumulare peso corporeo? Senza dubbio, evitando di strafare, moderando l’assunzione di leccornie e tenendo la situazione quanto più possibile senza controllo.
Per il resto, se tra il dire e il fare c’è di mezzo… il mare, vediamo insieme qualche consiglio sulla dieta in estate.

In cosa potrebbe consistere una (eventuale) dieta in estate?

Sia che dobbiate dimagrire, sia che intendiate mantenere il peso corporeo, in estate è meglio non appesantirsi (con il caldo il corpo brucia meno calorie, la digestione è più lenta e voi vi sentite più affaticati). A tal proposito, preferite cibi leggeri e ad alto contenuto di acqua (frutta e verdura non devono mai mancare nella dieta in estate).

Al mattino, svegliatevi presto per fare un pochino di attività fisica (evitate le ore calde per non rischiare un colpo di calore): bastano una corsetta un paio di volte a settimana, una camminata a giorni alterni, qualche nuotata o passeggiata sulla spiaggia. In men che non si dica, vi sentirete più tonici e, perché no, potrete concedervi senza sensi di colpa quel gelato o l’aperitivo con gli amici.

A pranzo, evitate di mangiare pietanze dalla lunga cottura (particolarmente condite o farcite). Un piatto di pasta in bianco (o al pomodoro fresco), un petto di pollo (un formaggio fresco o del pesce alla piastra) son certamente da preferire a lasagne, cannelloni e stracotti di vario tipo. Di tanto in tanto, frutta e gelati possono sostituire il pasto, ma preferite varietà poco zuccherine per quanto riguarda la frutta (no ad uva, fichi e frutta secca; sì a melone e cocomero) ed evitate i gusti alla crema (ed ovviamente la panna) per quanto riguarda i gelati.

Alla sera, andate a dormire leggeri: il vostro stomaco ne beneficerà. Ma continuate a leggere per qualche altra dritta sulla dieta in estate.

Tra snack e aperitivi: cosa mangiare e qualche altra dritta sulla dieta in estate.

E’ innegabile, infine, come in questo periodo le giornate siano molto lunghe (talvolta interminabili) e come tale situazione, converrete con noi, sia causa di attacchi di fame ripetuti e ricorrenti. Inoltre, non poco è il tempo libero a disposizione a, con esso, le occasioni di organizzare aperitivi e spuntini golosi. Difficile essere costanti durante la dieta in estate.

Eppure, non è impossibile. A tal proposito, per quanto di tanto in tanto uno sgarro ci possa stare, cercate di non esagerare con le occasioni all’aperto, partecipate agli eventi ma fate merenda a casa (un frutto di stagione, una barretta ai cereali, un bicchiere di latte fresco con una manciata di fiocchi di mais: tante sono le opzioni possibili) ed evitate gli zuccheri in eccesso.

Cetrioli, carote e varie crudité di verdure, poi, sanno rivelarsi degli ottimi tappabuchi nella vostra dieta in estate e, perché no, i protagonisti di un aperitivo croccante!

Share