Sintomi setticemia, quali sono

Sintomi setticemia, quali sono Malattie

 

E’ fondamentale riuscire a riconoscere immediatamente i sintomi setticemia per evitare che tale patologia degeneri in maniera rapida provocando la morte. La setticemia, definita anche sepsi, è una grave infezione batterica che colpisce l’intero organismo, un vero e proprio avvelenamento che se non preso in tempo porta inevitabilmente alla morte.

 

Che cos’è la setticemia?

Più nel dettaglio la setticemia si verifica quando le varie sostanze chimiche adibite a combattere l’infezione, scatenano un’infiammazione diffusa in tutto l’organismo e tale infiammazione genera dei trombi che impediscono alle sostanze nutritive e all’ossigeno di arrivare ai vari organi, provocandone l’esaurimento. Questo è ciò che si verifica con la setticemia, ma quali sono i sintomi setticemia? Riuscire infatti immediatamente ad avvertirli può salvare la vita di molte persone, purtroppo è una patologia alquanto malvagia che in poco tempo succhia via l’energia vitale dell’intero organismo.

 

Quali sono i sintomi setticemia?

I sintomi setticemia iniziano con una comune febbre, solitamente oltre i 38 gradi, brividi in tutto il corpo, respiro e battito cardiaco accelerato, in quest’ultimo caso si superano i 90 battiti al minuto, per poi arrivare ad una temperatura corporea inferiore ai 36 gradi. Si possono anche avvertire, tra i sintomi setticemia, macchie rosse sul corpo, confusione mentale, il sangue non coagula più. Tra e cause infettive della setticemia ritroviamo patologie come polmonite, infezioni renali, infezioni addominali o infezioni del sangue. Se quindi a seguito di tali patologie si verificano anche i sintomi setticemia è importantissimo poter intervenire tempestivamente perché le conseguenze non sono assolutamente positive, il rischio di morte in tali circostanze è molto elevato ed il tempismo può salvare la vita del malato.

Share