Sindrome di Sjogren

Sindrome di Sjogren Malattie

 

La sindrome di Sjogren è una malattia poco conosciuta, ma che colpisce gran parte della popolazione mondiale. La sindrome di Sjogren è una patologia esclusivamente femminile, nel 90% dei casi infatti sono le donne ad esserne affette. Scientificamente stiamo parlando di una malattia infiammatoria cronica autoimmune, qui il sistema immunitario tende a colpire principalmente le ghiandole esocrine, che sono quelle relative alla produzione di lacrime e di saliva.

Come agisce la sindrome di Sjogren

Il concetto di autoimmunità è alquanto importante perché gli anticorpi, linfociti, che il nostro sistema immunitario fornisce all’organismo per combattere batteri e virus, attaccano le cellule sane del nostro organismo. Nel caso della sindrome di Sjogren sono le ghiandole esocrine ad avere la peggio e così ci si ritrova con una forte secchezza generale che colpisce non solo occhi o bocca, ma anche l’apparato digerente, respiratorio e la pelle. E’ facile imbattersi quindi non solo in infezioni relative ad occhi e bocca, ma anche in bronchiti, artrite, dolori muscolari, stanchezza cronica. La sindrome di Sjogren non è quindi una malattia da sottovalutare, una corretta diagnosi a volte può essere alquanto difficile proprio perché a seconda dei vari sintomi ci si recherà da diversi specialisti.

Come si cura

Non c’è come visto una zona del corpo che tende a patire più dell’altra, sicuramente un primo segnale importante è dato proprio dalla forte sensazione di secchezza alla bocca e agli occhi. Generalmente la cura avviene con l’utilizzo di lacrime artificiali, anche per la bocca e vi sono degli appositi farmaci che costringono i linfociti a non attaccare le zone sane dell’organismo. La sindrome di Sjogren non è più una malattia così rara.

Share