PERICOLO EBOLA: le cose da sapere

PERICOLO EBOLA: le cose da sapere Malattie

Mentre il pericolo ebola torna a farsi sentire in Occidente, con il primo caso concreto a New York, la paura del contagio e il possibile stato di emergenza alimentano la psicosi tra la popolazione. Ecco, in sintesi le principali cose da sapere, i dovuti accorgimenti da prendere al fine di prevenire il contagio.

Emergenza Ebola, la diffusione

Ricordiamo innanzitutto che l’ebola si diffonde solo attraverso il contatto diretto che avviene con il sangue o con altri fluidi corporei di un altra persona già affetta di ebola. Non può diffondersi con l’aria o con la vicinanza diretta. Al di fuori dei Paesi Africani, la propagazione non avviene consumando prodotti alimentari. In Guinea la propagazione ha avuto origine da animali consumati nella filiera alimentare, qui da noi non c’è alcuni rischio.

Il virus dell’Ebola attacca le cellule dell’organismo. Tra i principali sintomi dell’ebola annoveriamo febbre alta, vomito, diarrea, malessere generale, tosse con sangue.

Al momento non è pronto alcun vaccino per l’Ebola, che comunque è in fase di sperimentazione avanzata. La mortalità, però, è di circa il 50% di coloro che contraggono il virus.

Le statistiche attuali: in Liberia, i centri americani di controllo e prevenzione parlano di circa 2000 decessi su 4700 casi. Nigeria e Senegal sono sicuri, con solo nove decessi totali. Quattro contagi negli Usa, con un morto. Un solo caso in Spagna.

Gli altri articoli sull’emergenza ebola

Per tutti i dettagli, leggi anche:

Share