Perché il caffè ha effetto lassativo?

Perché il caffè ha effetto lassativo? Proprietà degli alimenti

Sono tante le persone che si affidano ad una buona tazza di caffè per ridestarsi dal sonno notturno, tra cui coloro che lo bevono perché danno una forte scossa al cervello e un possente calcio all’intestino.

Proprio di quest’ultimo particolare parlerà questo articolo. Probabilmente, in tanti si chiedono perché il caffè procura un certo effetto lassativo. Certo, non è una vera e propria purga, ma spesso produce gli stessi effetti. Vediamo quali sono i motivi che infondono a questa bevanda calda potere lassativo.

Acqua calda e caffeina? Lassativo doc!

Al mattino, bere un liquido caldo come il caffè risveglia immediatamente il tratto gastrointestinale umano e lo fa andare avanti. Mentre un essere umano dorme, dorme anche il suo tratto gastrointestinale. Bere caffè è al mattino equivale a mettere benzina, far partire il motore e farlo funzionare. La spiegazione è semplice e si divide in due parti, il che significa che il caffè ha due caratteristiche che possono stimolare le viscere.

Gli esperti ritengono che la caffeina causi una reazione diretta nei muscoli del colon. Però, non tutti lo sperimentano, e alcune persone sono più sensibili di altre, ma il pensiero comune è che la caffeina contenuta nel caffè irrita il colon e stimola i movimenti intestinali.

Inoltre, quando viene bevuto un liquido caldo, si aggiunge un ulteriore effetto lassativo. In generale, i liquidi aiutano a mantenere il tratto gastrointestinale dell’uomo lubrificato e possono anche aiutare a sciogliere le feci, provocando un movimento intestinale. Il calore può migliorare ulteriormente gli effetti.

Il calore di alcuni liquidi porta al rilassamento di alcuni muscoli e permette alla peristalsi (contrazioni muscolari ondulatorie che spostano il cibo attraverso il tratto gastrointestinale) di avanzare.

Il caffè stimola la cistifellea

La cistifellea è come una tasca o una borsa che contiene la bile fino a quando il corpo non è pronto a digerire il cibo; successivamente, la spreme nel tratto gastrointestinale nel momento in cui viene masticato ed inghiottito il cibo. Il caffè induce le contrazioni nella cistifellea, spingendola a rilasciare qualche bile. Quella extra che viene svuotata aiuta anche a stimolare il tratto gastrointestinale e ad aumentare l’attività del colon. In cosa si traduce tutto questo? L’urgenza immediata di trovare un bagno in cui scappare.

Che dire delle altre bevande contenenti caffeina?

Alcune persone affermano che al mattino, quando bevono un bicchiere di Coca Cola Light, ricevono stimoli intestinali simili a quelli provocati dal caffè. Quindi, ciò fa capire che l’elemento catalizzante è in realtà la caffeina, che accentua i propri effetti lassativi quando viene mescolata all’acqua calda.

Share