Occhi gonfi al mattino: perché succede?

Adele Guariglia

Updated on:

occhi gonfi al mattino

Svegliarsi con gli occhi gonfi è una condizione in realtà abbastanza comune. Sono molte, infatti, le persone che si alzano al mattino e si ritrovano alle prese con questa particolare circostanza che provoca disagio.

Occhi gonfi al mattino: perché succede? Benessere

Gli occhi sono degli ‘indicatori’: ci mettono in contatto con il mondo e con gli altri, e possono raccontare molto del nostro organismo; è proprio attraverso gli occhi e lo sguardo che è possibile capire se una persona è stanca o stressata, se ha dormito bene ecc.

Gonfiore palpebrale: quali sono le cause

Le cause del gonfiore palpebrale sono molteplici e di diversa natura; solitamente, questo problema (soprattutto se non associato a dolore o ad altri sintomi) non indica la presenza di patologie sottostanti.

Tuttavia, è sempre bene rivolgersi a un medico per conoscerne le cause e intervenire nel modo più efficace.

Le cause più comuni degli occhi gonfi al mattino sono generalmente le seguenti:

  • Affaticamento oculare;
  • mancanza di sonno o eccesso dello stesso;
  • riposo non adeguato e posizioni scorrette nel sonno;
  • sonno irregolare;
  • stress;
  • lavoro eccessivo e/o che implica un continuo e massiccio utilizzo di schermi (con annessa esposizione a luci blu);
  • sinusite e raffreddore;
  • allergie e blefarite;
  • reazioni al make-up;
  • ritenzione idrica.

Il rimedio più adatto per un trattamento ottimale dipende dalla causa che dà origine al problema. Consultare uno specialista è il primo passo per escludere le patologie associabili agli occhi gonfi da forme allergiche respiratorie e cutanee ad alterazioni tiroidee, fino a patologie specifiche dell’occhio come congiuntivite, orzaiolo e glaucoma.

Cosa fare in caso di occhi gonfi al mattino

Come già detto nel paragrafo precedente, il trattamento più efficace dipende, ovviamente, dalla causa che ha generato il gonfiore.

Nel caso di disturbi più lievi ed isolati può essere sufficiente anche l’utilizzo di maschere riposanti all’acido ialuronico, che donano immediato sollievo idratando, inoltre, la zona interessata.

Quando invece il problema ha una serietà maggiore è necessario l’utilizzo di farmaci con obbligo di prescrizione (come pomate specifiche). Nei casi in cui il gonfiore dipenda da allergie, possono essere necessari dei colliri antistaminici da assumere più volte al giorno nel dosaggio indicato, oppure, dei farmaci ad azione antistaminica da assumere oralmente.

Se il gonfiore oculare è dovuto, invece, a congiuntivite o altre infezioni è opportuno l’impiego di farmaci contenenti antivirali, antiinfiammatori e anche antibiotici, in caso di batteri.

Se nonostante i trattamenti il gonfiore non dovesse ridursi ma, anzi, persiste peggiorando, associandosi a dolore, è importante rivolgersi immediatamente al proprio medico.

Rimedi naturali contro gli occhi gonfi al mattino

Escluse, attraverso esami specifici, patologie vere e proprie le cause degli occhi gonfi possono essere spesso banali ed eliminabili seguendo dei semplici accorgimenti.

Correggendo, infatti, alcune abitudini quotidiane, è possibile trovare un immediato giovamento. Come esposto nel corso dell’articolo, il gonfiore può essere provocato da stress, cattiva qualità del sonno, mancanza o eccesso dello stesso o anche dall’assunzione di una scorretta posizione durante il riposo (ecc.).

Vediamo, dunque, come intervenire in questi casi e come comportarsi:

  • Evitare di dormire su cuscini troppo sottili. Utilizzare un cuscino eccessivamente sottile favorisce posizioni scorrette durante il sonno impedendo il regolare flusso dei liquidi che servono a ripulire i tessuti dalle scorie.
  • Effettuare una corretta pulizia del viso evitando prodotti oleosi o aggressivi.
  • Adottare abitudini di vita sane. Seguire una corretta alimentazione riducendo il consumo di sale e alcol è un rimedio molto efficace, inoltre, aumentare gli antiossidanti mangiando determinati frutti e agrumi dà un ulteriore aiuto.
  • Impacchi con tè o camomilla.
  • Applicazioni di aloe vera sulle palpebre attraverso semplici garze sterili.
  • Lavaggi con acqua fredda e oli essenziali.

Tutti i suggerimenti elencati sono degli ottimi rimedi naturali per contrastare il gonfiore palpebrale.