Lipofilling seno

Lipofilling seno Chirurgia

Il lipofilling seno è una tecnica utilizzata da pochi anni nella chirurgia plastica che ha il compito di aumentare il seno. Bisogna però dire come non si tratti di una tecnica del tutto sicura, molti chiurghi estetici consigliano comuqnue la mastoplastica additiva, rivolgendosi insomma alle solite protesi che sono indubbiamente più affidabili.

 

Che cos’è il lipofilling seno?

Il lipofilling seno è una procedura molto lunga che si basa sull’aspirazione del grasso da una zona del corpo della donna, pancia o gambe, che verrà poi rimpiantato nuovamente nel corpo, ma chiaramente nella zona del seno per consentire in questo modo un suo aumento. Dal punto di vista estetico si potrebbe pensare come questo lipofilling seno sia la soluzione ideale per quelle donne che tendono ad accumulare grasso sui fianchi o sulle gambe , con un seno però piuttosto piccolino. Chiaramente per potersi sottoporre a questa operazione di chirurgia estetica è necessario avere del grasso corporeo, ma fondamentalmente la percentuale inserita all’interno del seno non deve essere mai eccessiva, perché si causa una sproporzione proprio di questa zona. Il lipofilling seno è una procedura alquanto invasiva, non si tratta di un’operazione molto semplice da svolgere, ma soprattutto il più delle volte il risultato non è mai effettivamente soddisfacente.

 

Rischi del lipofilling seno

La taglia del proprio seno può aumentare di poco, ma c’è più che altro il rischio che il grasso inserito al suo interno non riesca a creare una forma adeguata, nella maggior parte dei casi insomma bisogna ripetere la procedura perché il seno risulterà irregolare. Inoltre il lipofilling seno può favorire anche lo sviluppo del tumore in tale zona del corpo, in quanto molte donne possono nascondere nel loro organismo delle cellule tumorali dormienti che possono svegliarsi con questa particolare tecnica. Sicuramente però i rischi maggiori del lipofilling seno sono la produzione di cisti, ritrovarsi con delle deformazioni, presenza di granulomi e di macrocalcificazioni.

Share